Si chiude il concorso di Nava Design e Open Milano MORE THAN BACKPACK: lo zaino ideale è organizzato e sicuro


Si chiude il concorso di Nava Design e Open Milano MORE THAN BACKPACK: lo zaino ideale è organizzato e sicuro
Finalmente svelati i nomi dei vincitori del concorso “MORE THAN BACKPACK, apri la mente e progetta lo zaino”, lanciato da Nava Design in collaborazione con lo spazio co-working Open Milano in occasione del Salone del Mobile 2018.
Il concorso, che si è rivolto a studenti e designer di ogni età e che invitava a progettare il proprio zaino ideale calato su una quotidianità urbana sempre più veloce e tecnologica, ha portato alla raccolta di un importante numero di progetti, tutti interessanti per l’idea e il piano di sviluppo che li accompagnava.
La giuria, formata dal direttore creativo di Nava Design, Gian Carlo Soresina, dal docente del Politecnico di Milano, Giulio Ceppi, dalla designer e docente dell’Università di Bologna, Sabina Betti, dal sociologo e docente dell’Università Cattolica di Milano, Leonardo Previ e da Giorgio Fipaldini, ideatore e founder di Open, ha valutato i progetti in base ai parametri di fattibilità, attinenza e originalità, e decretato un vincitore per ognuna delle categorie tematiche previste dal contest: travel, smart e design.
Il premio della categoria Design è stato assegnato al trio di designer Cristian Li Voi, Nicola Checchi e Filippo Bregoli. Il loro zaino ON TIME, ottimo connubio tra funzionalità ed estetica, con tasche esterne in rete, borsa interna estraibile e abbinamento di più materiali, è stato considerato il più aderente ad una possibile realizzazione. A loro, oltre al significativo omaggio dello zaino Nava della linea “Milano” disegnato da Naoto Fukasawa, l’opportunità di vivere uno stage in azienda per seguire in prima persona il processo di sviluppo del modello.
Danilo Battistelli è il vincitore della categoria Smart e dello zaino della linea Passenger. Il safety backpack da lui progettato, dotato di airbag negli spallacci e nel dorso, è pensato per diminuire i rischi causati dalle cadute dai mezzi su due ruote. Pulizia di forme ed essenzialità di volumi i plus apprezzati dalla giuria.
La giovane Giulia Alessandri ha vinto il premio Travel con il suo “Zip-to-One”, uno zaino modulare, pensato per adattarsi alle esigenze del fruitore, che all’occorrenza si scompone in due parti per contenere separatamente il necessario della giornata, tra attrezzature di lavoro, cambio per un breve stay out o per una sosta in palestra. A lei, in omaggio, l’organizzato zaino Gate, il miglior prodotto del brand per il viaggiatore urbano.
Un impegnativo seppur stimolante lavoro quello vissuto dalla giuria per selezionare i tre vincitori tra le tantissime proposte innovative in concorso. Con la conferma che la creatività è viva, che si alimenta di studio e intuizioni e sogni e che, se affiancata ad un reale bisogno, sa essere concreta, utile, lungimirante. Con la conferma che genialità e funzionalità possono convivere.

Share this:

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by