Grande successo all’antiquarium del Museo Civico Rocca Flea per mostra personale d’arte digitale del messicano Miguel Angel Acosta Lara



Grande successo di pubblico per l'inaugurazione sabato 5 agosto presso l’antiquarium del Museo Civico Rocca Flea, in Umbria, a Gualdo Tadino, della mostra personale d’arte digitale del messicano Miguel Angel Acosta Lara, a cura di Aida Abdullaeva e Catia Monacelli. 

L’artista nasce a Puebla de Zaragoza, denominata città degli angeli. 

Sviluppa percorsi creativi, immaginari e virtuali, utilizzando la fotografia e le tecnologie computerizzate. 

Conosciuto a livello internazionale, con le sue opere è capace di generare forti emozioni che trasportano dall’immaginario al reale e viceversa. 

La computer art è la sua vera vocazione, insieme alla fotomanipolazione. 

I suoi lavori sono una combinazione tra sfondi surreali ed emozioni: gioca con le luci, i colori e i contrasti. 

I soggetti che interpreta sono quasi sempre femminili, immersi in scene romantiche o di sofferenza, per lui l’arte è bellezza.











Share this:

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by