Latest Updates

XI Festival della Diplomazia CULTURAL DIPLOMACY

08:59:00

 

XI Festival della Diplomazia
CULTURAL DIPLOMACY
Arte, cultura e Soft Power al centro delle sfide globali della politica internazionale dal 19 al 30 ottobre 2020
on line su: www.diplomacy2020.it 

Cultural Diplomacy e Soft Power  tra i temi al centro dell’undicesimo Festival della Diplomazia che quest’anno si svolgerà in modalità ibrida, in presenza e online, dal 19 al 30 ottobre a Roma.

Con il patrocinio del Ministero degli Esteri, della Rappresentanza in Italia della Commissione e del Parlamento Europeo, di oltre 70 Ambasciate, 9 Università e numerosi partner scientifici, Diplomacy 2020, dopo l’apertura del 19 ottobre affidata alla speciale intervista al Commissario Europeo Paolo Gentiloni, affidata a Maurizio Molinari, vedrà tra gli altri interessanti appuntamenti dedicati alla Cultural Diplomacy e al Soft Power motore degli scambi culturali in tutto il mondo e vero potenziale di attrazione di una nazione in ambito internazionale contrapposto alla forza politica e militare e che si alimenta attraverso la diffusione della propria cultura e dei valori storici fondativi di riferimento.

Il Festival della Diplomazia di Roma, anche in questa insolita edizione online, tiene fede alla sua tradizionale attenzione alla diplomazia culturale. 

Una larga sezione dedicata al cinema e ai docufilm. Dopo il successo dell’anno scorso, Diplomacy conferma la selezione di documentari dedicati ai temi della geopolitica. La rassegna, chiamata “The Doc Side of Diplomacy“, spazia dalla pellicola del regista danese Mads Brügger “Cold Case Hammarskjöld”, al film “The Campaign Against Climate”, in cui Mads Ellesøe ritrae lo scenario di corruzione in cui il potere petrolifero ha insabbiato per oltre trent’anni la scomoda verità del cambiamento climatico. Il primo titolo presentato sarà invece l’esordio di Marzia Rumi, “Islam de Cuba“. In un Paese in cui musica e ballo scorrono nelle vene della gente, in cui la carne di maiale è l’unica presente e il rum la bevanda nazionale, ci sono persone che, nonostante tutto, hanno trovato nella religione islamica una bussola di vita. Il documentario, sullo sfondo dei complessi meccanismi geopolitici alla base dei rapporti fra Cuba e l’Islam, racconta la convivenza tra queste due culture estremamente diverse attraverso la storia del radicale cambiamento della vita di tre personaggi. Ultimo docufilm degno di nota che verrà proiettato il 26 ottobre alle 18,30: “COVID HOTEL” un memento alle vittime e ai superstiti del covid19 in nord Italia nella prima fase del lockdown italiano che ha segnato tristemente le aree lombarde. Firmato dai reporter Sergio Ramazzotti e Andrea Monzani di Parallelozero è un raro documento di video e foto giornalismo al fronte che per la prima volta ha visto protagonisti della pellicola a colpi di testimonianze toccanti ed interviste i front liners di questa guerra contro il virus: i sanitari italiani in assistenza dei pazienti de ospedalizzati covid19 in quarantena nella struttura alberghiera Winter Garden Hotel di Grassobbio alle porte di Bergamo.

Il progetto audiovisivo, a cura del giovane regista romano Roberto Palattella, realizzato con il contributo del Festival della Diplomazia e la collaborazione degli Uffici dell'Unità di Crisi del Ministero degli Esteri, racconta il drammatico momento in cui il Covid-19 è stato dichiarato pandemia. Da quel giorno gli uffici ed il personale della Farnesina sono stati chiamati ad uno sforzo straordinario di coordinamento internazionale per consentire ai circa 110.000 italiani all'estero di rientrare in Italia e nelle loro case, ma anche di collaborare con le ambasciate ed i consolati di tutto il pianeta che si trovavano a vivere le medesime emergenze. Nella traccia narrativa il regista si concentra nella ricostruzione visiva delle drammatiche difficolta di viaggio e ricongiungimento familiare vissute in ogni angolo della terra. Mesi difficilissimi a causa dei lockdown che andavano via via imponendosi nei diversi stati e che hanno provocato sentimenti di grande smarrimento e paura. Le proiezioni sono previste dal 23 al 25 ottobre dalle 19 alle 23 sulla facciata di WEGIL, storico palazzo di Trastevere oggi punto di riferimento artistico e culturale del territorio, delle Mura Latine, all'interno del sito archeologico Stadio di Domiziano, della Galleria Bresciani Visual Art, nei quartieri storici e caratteristici PignetoGarbatellaFlaminio, all'interno di CityLab 971, gli spazi della ex Cartiera di via Salaria rigenerati e dedicati all'innovazione culturale

Anche la musica sarà protagonista del festival. Il 22 ottobre andrà infatti in onda Concerto per Piano e Orchestra n°2, capolavoro di inizio ‘900 di Sergej Rachmaninov. Il concerto sarà suonato dall’Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana condotta dal Maestro Modestas Pitrenas e vedrà come solista al piano Likalukas Geniusas.

Per quanto riguarda la letteratura invece, il 26 ottobre Vincenzo Tiani leggerà e commenterà alcuni passi di The Game, bestseller di Alessandro Baricco. L’evento, organizzato in collaborazione con We Reading e Studio Legale Panetta & Associati, approfondirà in particolare il tema della rivoluzione digitale come punto di rottura fra la società e i suoi corpi intermedi, che ha dato vita a quello che Baricco definisce “un un pianeta a trazione diretta, dove l’intenzione e l’intelligenza collettive diventano azione senza dover passare da autorità intermedie”.

Un intero diplo-channel, il numero 3, sarà infine dedicato alla Diplomazia Culturale, alle mostre d’arte e fotografiche, e più in generale al soft power dei vari Paesi, e ospiterà una serie di eventi che hanno in comune il ruolo svolto dai Musei, dalle Organizzazioni Culturali, nella creazione e nel rafforzamento dell’immagine e dell’identità di varie Nazioni. Fra le 

“visite guidate” previste nella sezione Diplomazia in Mostra, c’è quella alla Collezione Farnesina, concerti provenienti da Berlino, Varsavia, Mosca, Montreal; tre lungometraggi e altre testimonianze nazionali e internazionali.  

Il Festival della Diplomazia torna a Roma dal 19 al 30 ottobre 2020 a Spazio Europa e online, raccogliendo la sfida del confronto diplomatico globale nell’era della pandemia: un viaggio tra i temi più urgenti dell’attualità, affrontati da alcuni dei principali protagonisti del settore, con classici incontri dal vivo e, per la prima volta, attraverso 4 inediti diplo-channel per 10 ore no-stop quotidiane di approfondimenti, interviste e confronti, insieme a sessioni speciali e retrospettive esclusive, per un totale di 90 ore di full immersion tra comprensione del passato e del presente, riflessione e riprogettazione collettiva del futuro e dei suoi scenari. 

Ogni evento avrà una sua programmazione distribuita nell’arco della durata del Festival, dal 19 al 30 ottobre, e sarà diffuso sia tramite la piattaforma digitale  e i canali social del Festival.

Programma completo su: www.festivaldelladiplomazia.eu 

Aimée Osbourne debutta nella musica alla grandissima

18:40:00


Aimée Osbourne, la figlia maggiore di Ozzy Osbourne e Sharon, pubblicherà il suo album di debutto da solista, intitolato "Vacare Adamare" il 30 ottobre tramite Make Records.

Aimèe ha scelto il nome d'arte di ARO, acronimo di Aimée Rachel Osbourne oltre ad essere bellissima quanto una top model, ha una voce sensuale ed intrigante che fa presagire un futuro entusiasmante nella musica pop rock, per noi di Best Magazine pollice alto!!! 

L'album, il cui titolo in latino significa "essere liberi e amati", è stato presentato in anteprima a luglio con l'uscita del primo singolo "Shared Something With The Night" (potete vedere il video sotto) e un secondo singolo "House Of Lies", rilasciato in questi giorni.



Aimèe Osbourne ha pubblicato il suo singolo di debutto come ARO, intitolato Raining Gold, nel 2015 e ha oltre conquistato 2,5 milioni di visualizzazioni su YouTube. La cantante ha recentemente dichiarato al sito web di Rolling Stone che adesso si sente più sicura, sia come cantante che come autrice.



follow: https://www.facebook.com/aroofficialmusic


LE MIGLIORI PLAYLIST del mese

15:46:00


 

LE MIGLIORI PLAYLIST

Ecco una selezione delle Playlist che contribuiscono a far emergere nuove band, nuovi talenti e che puntano a sorprendere gli utenti, proponendo nuovi generi, realizzate dalla community di blogger e influencer di Italy Media 1, Dvlgator Bureau e Artisti No Limits.

Con piattaforme come Spotify, YouTube, Apple Music, Deezer e Tidal, per gli artisti si apre l’opportunità di raggiungere un pubblico più vasto e se poi le canzoni vengono inserite nelle playlist che vantano migliaia di followers le possibilità si amplificano!

La crescente importanza delle playlist sta in qualche modo modificando il modo di fare musica degli artisti, perchè attraverso l’analisi dati, per esempio di Spotify, possono pianificare i propri tour in base ai luoghi in cui gli utenti ascoltano maggiormente le loro canzoni.

CLICCA SULLE IMMAGINI per accedere alla musica








by Karima

Miss Venice Beach 2020 le 25 concorrenti e la prima finale a reality show

09:43:00


 25 le  bellissime concorrenti in gioco che tra lezioni, prove e divertimento si contenderanno il titolo di MissVeniceBeach indossando l’inestimabile corona e scettro in vetro di Murano realizzati dal maestro vetraio Gabriele Urban in collaborazione con promovetro.

Un full immersion nel mondo dello spettacolo per le miss in gara ospiti nella bellissima location del Mosella Suite Hotel di Sottomarina impegnate ogni giorno nel seguire lezioni e corsi; una scuola a tutti gli effetti quella che l’organizzazione del concorso ha messo in piedi per concludere la 10a edizione del contest ripresa dalle telecamere di Cafetv24 in onda sui social e sul canale 95 del digitale terreste. Un esperienza emozionante ed educative per le finaliste che si sono guadagnate un posto in passerella.

Ben 125 ragazze da tutto il nord-est si sono iscritte al concorso per mettersi in gioco e partecipare a questa super occasione di finale. Come ricorda la patron e conduttrice del talent Elisa Bagordo questi concorsi dovrebbero segnare i primi passi per ogni miss nel mondo della moda, un modo per realizzare i propri sogni ed iniziare davvero a capire quale percorso si vuole intraprendere in questo settore, non sono tutti uguali e per affermarsi bisogna arrivare preparati ecco perchè l’idea di realizzare questo reality-scuola con dei professionisti del settore che insegneranno alle miss i trucchi del mestiere e prepareranno ognuna di loro al massimo per affrontare  al meglio ciò che gli si presenterà di fronte come casting, lavori ect…

Con questa esperienza le ragazze si porteranno a casa un pacchetto completo tra portamento e beauty con il make up artist Omar Turrini e la QM Accademy per l’hair style, le registrazioni degli spot tv dedicate al food e ai viaggi a bordo delle jeep di Campello Motors e le professional bike firmate Dynatek e un book fotografico grazie alle foto realizzate dai fotografi Paolo Stramare e Cristian Pizzi vincitori del contest fotografico del 2019 e 2020.

Le 25 concorrenti sono state selezionate nelle serate in tour sulle spiagge Venete Caorle, Jesolo, Bibione, Rosolina Mare giudicate non solo per la loro bellezza ma anche per il loro talento e capacità, la miss di oggi non è più la bella ragazza della porta accanto ma colei che sa destreggiarsi in ogni occasione intelligente e intraprendente che parla le lingue e magari sa ballare che ha la voglia di imparare e non si tira mai indietro insomma una vera show girl!

Ecco le 25 finaliste che vedete in foto:  nella prima tappa di Caorle Irene Cappelletti  “Miss Diamante”   17 anni   Vicenza , Nicole Renosto   “Miss Eywa Sport&Spa”   14 anni  Roncade (TV),

Elena Pamio  “Miss Pareus”  18 anni   Salzano (VE), Alessia Semenzato  “Miss Campello Motors”  20 anni   Campalto (VE), Alessia Gaiani  “Miss Coraya”  17 anni  Camposampiero (PD) 

Nella seconda tappa di Jesolo  Susanna Milosavljevic   “Miss Leonardo Gioielli”  19 anni  Mogliano Veneto, Matilde Barison   “Miss Osmowall”  18 anni  Padova, Giada Da Rugna   “Miss Consorzio Sigillo Italiano”  19 anni  Fonzaso (BL), Greta Vanin   “Miss Campello Motors”  15 anni  Zero Branco (TV), Anna Volpato  “Miss Coraya”  18 anni  Campodarsego.

Terza selezione di Bibione Aurora Maglione “Miss Bibione Thermae”  22 anni  Dolo (VE), Sara Mondin   “Miss Bibione Spiaggia”  21 anni   Malo (VI), Sara Piccione  “Miss Consorzio Sigillo Italiano”  17 anni  Dolo (VE), Shannon Brousset  “Miss Campello Motors”  20 anni  Jesolo, Danisha Fernando  “Miss Coraya”  17 anni  Verona.  Quarta tappa a Rosolina Mare Anastasia Nicoletti   “Miss VoiSola Bikini”  16 anni  Padova, Aisha Trevisiol  “Miss Osmowall”  16 anni  Eraclea, Marzia Colonna  “Miss Consorzio Sigillo Italiano”  18 anni  Vigodarzere (PD), Giulia Pavarin  “Miss Campello Motors”  17 anni  Rovigo, Carlotta Callegaro  “Miss Coraya”  17 anni  Monselice. Non potevano mancare le fasce speciali che hanno permesso a Benedetta Tomasin  “Miss Talent”  16 anni  Mareno di Piave (TV), Giulia Pampagnin  “Miss Social”  17 anni  Padova , Veronika Scotton  “Miss Gazzettino”  16 anni  San Doná di Piave, Jennifer Sordon  “Miss CafèTV24”  22 anni  Visnà di Vazzola (TV), Camilla Baldini  “Miss GidiferroTeam”  19 anni  Pontelongo (PD) di partecipare alla finale.

La serata finale è in programma a bordo piscina dell’Hotel Mosella per venerdi 11 Settembre una cena di Gala con i prodotti del territorio che hanno accompagnato il tour per tutta l’estate come la carne a marchio Sigillo Italiano, i formaggi tesori unici della Latteria Soligo, i prodotti dell’ortomercato di Chioggia con il radicchio igp e i buoni del mare Coraya.

A seguire il tutto anche il canale youtube di Gidiferro Team che promuoverà in diretta la serata.

venerdì 11 alla 77° Mostra internazionale d’arte cinematografica verrà presentato il cortometraggio “Il segreto del conte Lonzina”

09:38:00

 


Dopo il successo con la grande presenza di pubblico de “Il mistero di Tommaso da Mantova” presentato in sala regione Veneto alla mostra del cinema nel 2019 anche quest’anno l’attore vicentino Fabio Dalla Tomba è presente come attore protagonista ma nella parte del conte Lonzina in occasione della 77° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia in quanto viene presentato il cortometraggio “Il segreto del conte Lonzina” che è stato prodotto da Giuliano Mozzato e Bob One Production.

La trama è ispirata a un fatto vero che terrà col fiato sospeso fino alla fine: il conte Lonzina per gelosia uccide la moglie Ivonne Rabrenovic in quanto scopre il suo tradimento trovando le lettere del suo amante e così accecato dalla rabbia tra i vari litigi la spinge giù dal castello. Il conte Lonzina cerca di far passare l’omicidio come se fosse stato un suicidio ma il commissario Maretti dopo varie indagini e interrogatori arriverà a scoprire il colpevole dell’omicidio dopo 24 anni ….

Attori: Giuliano Mozzato nella parte del commissario Maretti, Fabio Dalla Tomba che interpreta il conte Lonzina, il custode del castello Renato Nuvoletto e la partecipazione di Mauro ed Helenio Cicciarello nei panni dei poliziotti, Melania Melato è l’agente della polizia scientifica e Ivonne Rabrenovic che è il fantasma del castello.


Nella giornata di venerdì 11 settembre 2020 avvengono le premiazioni degli attori che hanno partecipato alle riprese che sono state effettuate nel 2020 e terminate da poco principalmente presso il castello di Stigliano, meraviglioso fortilizio medievale situato a Santa Maria di Sala (VE) che durante la dominazione Serenissima è stato adattato a palazzo signorile tanto da sembrare una tipica villa veneta immersa in un grande parco verde.

Regista, produzione e cast di “Il segreto del conte Lonzina” presenziano alla conferenza stampa a Caorle in un locale esclusivo che ospiterà tutti gli addetti e la stampa per vedere la prima proiezione ufficiale della produzione cinematografica in attesa della sua uscita in televisione (CafèTV24 canale 95 del digitale terrestre per il Veneto e Friuli Vezia Giulia, PrimaFree canale 91 del digitale terrestre, probabilmente canale Italia….), dopo l’ottenimento del visto ministeriale a Roma, nel frattempo il cortometraggio sarà presentato a vari concorsi e festival.

La produzione cinematografica non è stata iscritta alla sala Regione Veneto del cinema come gli altri anni precedenti con “Il mistero di Tommaso da Mantova”, “Il caso Ferri” e “Il commissario Maretti” perché sembrava che la mostra del cinema 2020 causa covid non si facesse mentre poi era troppo tardi per iscriversi quando hanno deciso di farla con le molte restrizioni che sono state fissate quindi si è deciso di prenotare in un locale di Caorle dove si proietta comunque il film e si faranno le foto di rito per la stampa perché in questo locale si può accedere con più persone e minor rigore di restrizioni.


Appuntamento alla 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica le serate del 2 e del 12 settembre 2020.

09:05:00

 


LE SERATE DI APERTURA E CHIUSURA DI VENEZIA 77

L’attrice Anna Foglietta condurrà le serate di apertura e di chiusura della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia.

Anna Foglietta aprirà la 77. Mostra nella serata di mercoledì 2 settembre, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione della cerimonia di inaugurazione, e guiderà la cerimonia di chiusura il 12 settembre, in occasione della quale saranno annunciati i Leoni e gli altri premi ufficiali.


*2 SETTEMBRE



LACCI DI DANIELE LUCHETTI È IL FILM DI APERTURA DELLA 77. MOSTRA

Nel cast Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi.


I DIRETTORI DEI PRINCIPALI FESTIVAL EUROPEI ALLA SERATA DI APERTURA DELLA 77. MOSTRA

Saranno presenti il 2 settembre in rappresentanza della comunità dei festival cinematografici.

*in aggiornamento...


Gran Galà Disconovità, giovedì 3 settembre ore 20:30 (19ª edizione)

22:32:00

 

Radio Idea, il Comune di Molfetta, la Fidas (Federazione Italiana Donatori Sangue) presentano Giovedì 3 settembre alle ore 20:30 la 19ª edizione del "Gran Galà Disconovità", presso la stupenda location dell'Anfiteatro di Ponente - Molfetta.

Ospiti della serata i cantanti: MC Gerry (Avellino) - Stella Calà (Palermo) - Deva (Annalisa Marella - Terlizzi) - Valentina Sigrisi (Molfetta) - Maddalena De Nichilo (Molfetta) - Valentina Furleo (Fasano) - EFFEMME (Federica Memmola - Taranto) - Andiél (Antonio Di Liddo - Bisceglie) - Lorena  Sancilio (Molfetta).


Special Guest sarà
 Stefano Scarpa l'atleta tranese pluripremiato denominato: The Flag Man

Le coreografie saranno affidate ai coreografi: Raffaele Parisi (Les Dances - Molfetta) e  Fatmira Khan (Bolly Bari Dance)

Direttrice artistica e presentatrice, come ogni anno è Lucia Catacchio, che si avvarrà della preziosa partecipazione di Ciro Imperato (Tilt Music Production di Londra).
Ingresso libero e gratuito a partire dalle ore 20:00 sino ad esaurimento dei posti disponibili, previa misurazione della temperatura corporea e registrazione all'ingresso del proprio nominativo.(Trattasi di adempimenti obbligatori disposti come misura di sicurezza e prevenzione del rischio contagi.)

Nel corso dell'evento sarà presentata ufficialmente: "Radio Idea TV" che effettuerà una diretta tramite il sito: www.radioidea.it
 Radio Idea TV è possibile vederla in chiaro anche su www.tvnumeriuno.it/livetvdal Media Center www.mutina.com e da TV, Smartphone e Iphone installando la App Emby.

 Lo spettacolo registrato in HD, nelle settimane successive andrà in onda sulle radio del circuito Airplay.

Il Disconovità è anche il lancio settimanale di un brano di successo selezionato da una commissione di esperti che fanno capo a distribuzioni discografiche e direttori artistici di emittenti radiofoniche. Dopo il lancio di: Anna TatangeloMiettaShanguyMaryna, dal 31 agosto fino al 6 settembre 2020 il Disconovità sarà Emma Marrone con Latina
.

I programmi o le rubriche del 
Circuito Airplay vengono distribuiti 
gratuitamente alle emittenti interessate che possono farne richiesta tramite Whatsapp al 349 18 21 300

L'album del "Disconovità 
online edition 2020" è disponibile nei Digital Store: Music Amazon, Open Spotify, Itunes Apple, Play Google ecc.



MISS MONDO ITALIA, 1°selezione provinciale del Veneto edizione 2021 (foto)

22:18:00



Bellezza, moda, sport e spettacolo protagonisti alla prima selezione provinciale del Veneto di Miss Mondo Italia edizione 2021, giovedì 27 agosto nella splendida cornice del Golf Della Montecchia di Selvazzano Dentro (PD).


Il Golf Della Montecchia è una struttura sportiva di grande rilievo, vicinissima alla città di Padova, che si estende ai piedi del Castello dei Conti Emo Capodilista all'interno del verde Parco dei Colli Euganei, improntata alla tutela della sostenibilità ambientale, la location offre un'atmosfera coinvolgente tra sport, benessere e grandi eventi grazie ai percorsi di Golf, all'innovativo Montecchia Performance Center, alla splendida piscina e agli ampi e versatili spazi.


Nel primo pomeriggio le modelle di Antonella Academy Agency, nonchè semifinaliste nazionali di Miss Mondo Italia 2020, sono state protagoniste nel video clip girato nella prestigiosa struttura del Golf Della Montecchia.


Riccardo Pagan, Mister Italia 2018 nonché conduttore del nuovo reality show “International Fashion” in onda su Real Time, e la co-presentatrice Martia Ballardini, semifinalista nazionale di Miss Monso Italia 2020, hanno presentato l’evento sensibilizzando gli ospiti presenti sulla condizione delle donne e illustrando il progetto di solidarietà contro la violenza sulle donne di Casa di Fuga di Padova.


Ospiti d’onori dell’evento il Presidente del Golf Della Montecchia Paolo Casati e la modella Katia Noventa.




Ai bordi della piscina tre sono state le uscite delle concorrenti della selezione provinciale che hanno sfilato dapprima in casual, quindi in costume e da ultimo in abito elegante.


La giuria composta da famosi personaggi del mondo della bellezza, del giornalismo, della moda, dello sport, dello spettacolo, della televisione, della imprenditoria, ha decretato le seguenti vincitrici:

- 1^ classificata – MISS GOLF DELLA MONTECCHIA – Julia Megan Farber, di Mestre (VE), 

- 2^ classificata – MISS  WELLA PROFESSIONALS – Ionela Ciudin,  di Ronco All’Adige (VR),

- 3^ classificata – MISS GIL CAGNE’ – Virginia Meneguzzo, di Camisano Vicentino (VI), 

- 4^ classificata – MISS  CAROLI HOTELS – Valentina Berlanda, di Padova.



Premiazioni speciali:

– MISS DEL WEB BY AGRICOLA – Chiara Vianello, di Chioggia (VE), 

(premiata grazie alla votazione online)

  • MISS BELLEZZA – Elena Francescato, di Piazzola sul Brenta (PD),
  • MISS COLLI EUGANEI – Maddalena Barbieri, di Camisano Vicentino (VI),
  • MISS ELEGANZA – Debora Rigo, di Cogollo del Cengio (VI),
  • MISS FOTOGENIA, Noemi Boseggia, di Volpino di Zimella (VR),
  • MISS SIMPATIA, Lucrezia Andres, di Padova,
  • MISS AMORE, Michela Perantoni, di Lazise (VR),
  • MISS ANTONELLA ACADEMY AGENCY, Giorgia Benatelli, di Venezia.


Miss Golf Della Montecchia oltre ad acquisire l’accesso alla semifinale nazionale di Miss Mondo Italia 2021 è stata premiata ragazza immagine dell’Azienda Agricola La Marostegana.


Miss Caroli Hotels si è inoltre aggiudicata un viaggio omaggio offerto da VG Mania Viaggi ed Eventi.



La seconda e la terza fasciata, oltre alla premiata speciale Miss del Web, hanno acquisito l’accesso alla finale regionale di Miss Mondo Italia 2021.


Le altre fasciate della serata, oltre a numerosi premi in palio, avranno la opportunità di collaborare nel mondo della moda, dello spettacolo, della televisione, dell’accademia di Antonella Academy Agency.


Tra una uscita e l’altra delle ragazze concorrenti Il pubblico presente è stato intrattenuto:

- dal talento di Anika Caucchioli, semifinalista nazionale di Miss Mondo Italia 2020, dedicato al progetto di solidarietà a favore delle donne vittime di violenza, 

- dalla sfilata delle modelle di Antonella Academy Agency nonché semifinaliste nazionali di Miss Mondo Italia 2020, con i gioielli di “Le Gemelle” di Isola di Albarella, 

- dalla sfilata moda delle modelle di Antonella Academy Agency nonché semifinaliste nazionali di Miss Mondo Italia 2020, con i capi di abbigliamento 813 (ottotredici) di Annalisa Giuntini.


Un ringraziamento a tutte le aziende sponsor che credono nel concorso di Miss Mondo e che hanno contribuito alla riuscita dell’evento:

Nazionali: Wella Professionals, Lawley, Agricola, Caroli Hotels, GC, #NonciFermaNessuno.

Locali: Azienda Agricola La Marostegana, Medicaline, Agriturismo La Penisola, Bahia del Sole, Best Magazine la rivista online, VG Mania, Centro Tennis Country Club, Doronico materassi e reti, Influencer Star, Hotel Terme All’Alba, Biollo Cristina l’artista del vegetariano che ha presentato il suo nuovo libro.


Un doveroso ringraziamento inoltre alle aziende techical partner del Golf della Montecchia che hanno reso possibile l’evento pomeridiano:

  • Autopatavium, detentrice della prestigiosa Ferrari 430 scuderia progettata ai tempi d’oro da Michael Shumacher che nel corso dell’evento è stata messa a disposizione nei pressi del putting green del Golf Della Montecchia,
  • Lodibrokers di Nicola Lodi broker assicurativo di Padova
  • Compumania di Padova.

Il trucco delle concorrenti e delle modelle è stato curato da Vanessa Taccini di “Infinito Estetica”, le acconciature da Christian Giardullo del “Tempo per Te”.


Art Director & Organization dell’evento Antonella Marcon di Antonella Academy Agency, organizzatrice esclusivista del concorso di Miss Mondo Italia 2020 regioni del Veneto e Trentino Alto Adige, che ringrazia tutti gli ospiti di aver partecipato numerosi, i giornalisti, i molti fotografi, il video maker e fotografo Denis J Axl, il proprio team, il service audio Denis DJ, il presidente del Golf Della Montecchia sig. Paolo Casati, la figlia Maria Paola, per aver dato la possibilità di svolgere presso la piscina la prima selezione provinciale veneta di Miss Mondo Italia 2021, nonché alla sig.ra Marta Minozzi per la preziosa collaborazione per l’organizzazione.


Antonella invita tutti a seguire le varie selezioni sul web e sui social:

www.missmondo.it, www.antonellaagency.it

Facebook: Antonella Academy Agency - Miss Mondo Veneto Trentino - Antonella Consulenza Immagine. 

Instagram: antonellaagency – miss mondo veneto-trentino. 

GIANNI MORANDI MICHELE SERRA Festival della Bellezza - Arena Agorà 19 settembre 2020

18:56:00
GIANNI MORANDI
MICHELE SERRA

Photo RRRemi Galiazzo

GIANNI MORANDI
MICHELE SERRA

Devo molto all’amore
Racconto con canzoni

Festival della Bellezza - Arena Agorà

19 settembre 2020 - ore 21.30 / Arena di Verona



GIANNI MORANDI
MICHELE SERRA

Dalla parola alla chitarra, tra canzoni ed elzeviri, le note squillanti e malinconiche delle stagioni della nostra vita.



Gianni Morandi con Michele Serra protagonisti all’Arena di Verona 
sabato 19 settembre dell’evento conclusivo dell’edizione 2020 
del Festival della Bellezza. VII edizione su Eros e Bellezza




Devo molto all’amore, evento speciale con palco al centro e pubblico attorno a 360°, è un racconto con emblematiche canzoni delle esperienze artistiche di Gianni Morandi, che con la loro eccezionalità riflettono anche i cambiamenti di costume e mentalità dell'Italia in questi decenni.

Prima di Morandi-Serra, alle 18.30 Alessio Boni presenta Il gioco drammatico della seduzione, sulla fascinazione della recitazione.





Dagli esordi nel 1962 le hit di Gianni Morandi hanno segnato la cultura popolare italiana evolvendo dalla figura dell’adolescente innamorato verso l’impegno di C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, entrata anche nel repertorio di Joan Baez. Ha inciso classici come Non son degno di te, Scende la pioggia, Un mondo d’amore, Occhi di ragazza, Canzoni stonate, Uno su mille, Vita con Lucio Dalla, La Storia, scritta per lui da Francesco De Gregori, vendendo oltre 50 milioni di dischi nel mondo. Considerato da molti il principale cantante italiano, è stato anche attore e conduttore di successo. Caso unico, la sua popolarità ha attraversato e legato numerose generazioni rinnovandosi continuamente grazie alla sua straordinaria capacità empatica, fino ai recenti riconoscimenti internazionali: la sua canzone del 1964 In ginocchio da te è nella colonna sonora del film sudcoreano Parasite, Palma d’oro a Cannes, pluripremiato agli Oscar 2020.



Insieme a lui sul palco Michele Serra, tra i più arguti e ironici intellettuali italiani, legato a Morandi da un lungo sodalizio, narratore e sagace interprete degli aspetti più peculiari dello spirito dei tempi. Le storie e le canzoni proposte saranno rappresentative dei mutamenti del clima culturale e sociale anche in riferimento all’Eros, tema dell’edizione 2020 del Festival.

L’evento rappresenta un ideale compendio di riflessioni e spettacoli proposti dal Festival, facendo riferimento a riflessioni di scrittori e filosofi come Baricco, Recalcati, Galimberti e legandosi ad altri eventi sulla svolta della canzone come più influente forma d’arte a partire dagli anni ‘60, quali la riflessione di Mogol proposta l’11 settembre e il concerto antologico di Edoardo Bennato il 12 settembre in Arena.

Il Festival della Bellezza, ideato e diretto da Alcide Marchioro, si conferma tra le più originali e prestigiose manifestazioni italiane con eventi unici o in prima nazionale connessi tra loro in riferimento al tema dell’edizione, in scena in contesti storici di grande suggestione. Quest’anno propone all’Arena di Verona il progetto Arena Agorà, co-ideato da Gianmarco Mazzi, ispiratore dell’appuntamento. Il programma è disponibile sul sito festivalbellezza.it.



Biglietti disponibili sui circuiti Ticketone


Responsabile Comunicazione per il Festival della Bellezza:

Marilisa Capuano



EDOARDO BENNATO 12 settembre 2020 Arena di Verona

EDOARDO BENNATO

photo Daniele Barraco

EDOARDO BENNATO

La Bellezza del Rock
Concerto unico per il
Festival della Bellezza
Arena Agorà
12 settembre 2020 / Arena di Verona

Il re del rock italiano in un concerto unico e irripetibile nello scenario mozzafiato dell’Arena di Verona: sabato 12 settembre (ore 21.30) Edoardo Bennato torna in grande stile per un evento speciale pensato per il progetto Arena Agorà del Festival della Bellezza, la manifestazione ispirata a Dante, Mozart e Shakespeare, tra le più prestigiose del panorama nazionale, dedicata quest’anno al tema “Eros e Bellezza”.
Un live imperdibile ispirato alla “bellezza del rock” che sarà vera e propria esperienza emozionale, grazie alla creatività inimitabile di un artista che prima di ogni altro rocker italiano è stato capace nel 1980 di riempire lo stadio San Siro di Milano e segnare per sempre la storia della musica dal vivo in Italia. Cornice del suo ritorno in palcoscenico, quella eccezionale di un’Arena proposta nella veste inedita di moderna agorà, con platea libera coperta di sabbia e pubblico disposto intorno all’artista a 360 gradi.
Con un repertorio che attingerà in maniera particolare all’album leggendario Sono solo canzonette, che ha appena compiuto 40 anni, il Peter Pan del rock tornerà a raccontarci, col suo stile inconfondibile dal piglio irriverente, di un mondo fatto di buoni e cattivi, in cui sbeffeggiare i potenti inneggiando alla forza umana del popolo, e dove affidarsi al sentimento ispiratore dell’amore, riservando al pubblico più di una sorpresa.

Info biglietti:
I biglietti sono disponibili sui circuiti Ticketone e Geticket.

Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito

Con eventi unici o in prima nazionale, riflessioni in format teatrale, concerti e spettacoli connessi tra loro in riferimento al tema dell’edizione, il Festival della Bellezza si conferma tra le più originali e prestigiose manifestazioni nazionali, in scena in contesti storici di grande suggestione sempre esauriti. Per la VII edizione, dedicata al tema “Eros e Bellezza”, è stato ideato il progetto speciale “Arena Agorà”, in cui per la prima volta, dall’11 al 19 settembre, l’anfiteatro romano apparirà nella sua configurazione originale classica per ospitare le riflessioni e gli spettacoli di intellettuali, artisti e filosofi declinati sul tema dell’edizione. Quest’anno sarà probabilmente la manifestazione culturale italiana con il maggior numero di presenze, oltre 40.000. L’apertura sarà venerdì 28 agosto al Teatro Romano di Verona con Jasmine Trinca, recente vincitrice del David di Donatello come migliore attrice protagonista.
Promosso dal Comune di Verona, il Festival è tra i Grandi Eventi della Regione Veneto. Organizzato da Idem in collaborazione con il Gruppo Athesis, ha come Main Partner Cattolica Assicurazioni. Partner sono Porsche e Agsm, sostenitore la Fondazione Bpv. Hospitality partner è il Due Torri Hotel. Media Partner è la Fondazione Corriere della Sera.

www.festivalbellezza.it

photo RRRemi Galiazzo

BIO Edoardo Bennato

Edoardo Bennato è tra i cantautori italiani più originali e popolari, dallo stile legato a un’influenza rock raramente frequentata dagli altri artisti della canzone d’autore, manifestando una arguta inclinazione all’irriverenza e alla rilettura delle fiabe.
È un cortile di Bagnoli, nella periferia di Napoli, il suo primo palcoscenico, quando da giovane è incoraggiato dalla madre a prendere lezioni di musica come i fratelli Eugenio e Giorgio. Alla melodia napoletana, Edoardo preferisce però le nuove sonorità americane, il juke-box eccita la sua fantasia ed Elvis, Paul Anka e Neil Sedaka diventano i suoi idoli.
È il 1970 quando vengono pubblicati i suoi primi 45 giri, Marylou e 1941, a cui seguì il terzo dopo alcuni mesi, Good bye Copenaghen, tutti incisi per la Numero Uno. Non farti cadere le braccia è il suo primo album, che arriva nel 1973, con la produzione di Sandro Colombini.
Un crescente seguito caratterizza gli anni '70, in particolare dal secondo disco I buoni e i cattivi (1974), passando per Io che non sono l’imperatore (1975) e La Torre di Babele (1976) fino al grande successo di massa che arriva con la rivisitazione allegorica delle favole di Pinocchio e di Peter Pan in due concept album memorabili, Burattino senza fili (1977) e Sono solo canzonette (1980), quest’ultimo anticipato di pochi mesi da Uffà Uffà.
L’immensa popolarità raggiunta da Edoardo si evidenzia durante una tournée trionfale che, primo fra gli italiani, lo vede approdare allo stadio San Siro di Milano per un memorabile concerto davanti a 70.000 persone e che successivamente lo porta di nuovo in Europa, con gli entusiasmanti concerti all’Hallenstadium di Zurigo e al Prater di Vienna.
A partire dagli anni '80 la sua produzione non smette di ottenere grandi successi, soprattutto con singoli come Ok Italia, W la mamma o l'inno dei mondiali del '90 Notti magiche cantato insieme a Gianna Nannini.
La sua versatilità e creatività stilistica lo portano negli anni successivi a pubblicare alcuni dei suoi dischi più belli, come il sofferto Le ragazze fanno grandi sogni (1995) e Quartetto d’Archi (1996) con alcuni suoi brani riarrangiati. Nel 2000 e 2001 pubblica due raccolte, Sembra ieri e Afferrare una stella, che per diverse settimane restano ai primi posti della classifica dei dischi più venduti. Il 2001 è anche l’anno del film di Leonardo Pieraccioni Il principe e il pirata, di cui Bennato cura la colonna sonora.
Con La Fantastica Storia del Pifferaio Magico (2005) realizza la prima opera rock in Italia, con l’aiuto di 18 grandi artisti. Dopo aver curato le musiche di Peter Pan – Il Musical nel 2006, Bennato pubblica nel 2010 il suo nuovo disco Le vie del rock sono infinite, dove ritorna a sonorità tipiche del suo stile da rock cantautorale, seguito nel 2015 da Pronti a salpare. Due anni dopo, esce Burattino senza fili 2017, un’edizione speciale del disco inciso quarant’anni prima, arricchito dall’inedito Mastro Geppetto.

Responsabile Comunicazione per il Festival della Bellezza:
Marilisa Capuano


 

STEFANO BOLLANI PIANO SOLO - EROS E BELLEZZA 16 SETTEMBRE 2020 ARENA DI VERONA

19:04:00

 

STEFANO BOLLANI


STEFANO BOLLANI
Festival della Bellezza
Arena Agorà
16 settembre 2020  Arena di Verona

VII edizione su “Eros e Bellezza”

Verona, 28-31 agosto  11-19 settembre


Stefano Bollani in concerto nello scenario mozzafiato dell’Arena di Verona: mercoledì 16 settembre (ore 21.30) il grande pianista e compositore presenta Piano Solo - Eros e Bellezza, evento speciale all’interno del progetto Arena Agorà del Festival della Bellezza, la manifestazione ispirata a Dante, Mozart e Shakespeare, tra le più prestigiose del panorama nazionale, dedicata quest’anno al tema “Eros e Bellezza”.

Piano Solo - Eros e Bellezza, più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani.

Si può passare così da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si mescolano.

Info biglietti:

I biglietti sono disponibili sui circuiti Ticketone e Geticket.

Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito

Con eventi unici o in prima nazionale, riflessioni in format teatrale, concerti e spettacoli connessi tra loro in riferimento al tema dell’edizione, il Festival della Bellezza si conferma tra le più originali e prestigiose manifestazioni nazionali, in scena in contesti storici di grande suggestione sempre esauriti. Per la VII edizione, dedicata al tema Eros e Bellezza, è stato ideato, assieme a Gianmarco Mazzi, AD di Arena di Verona, il progetto speciale “Arena Agorà”, in cui per la prima volta, dall’11 al 19 settembre, l’anfiteatro romano apparirà nella sua configurazione originale classica per ospitare le riflessioni e gli spettacoli di intellettuali, artisti e filosofi declinati sul tema dell’edizione.

A fianco degli eventi inediti all’Arena, il programma dell’edizione 2020 del Festival della Bellezza si completa con 7 appuntamenti in un altro luogo storico, il Teatro Romano di Verona, che appare per la prima volta nella sua configurazione originale con vista della città medievale. Dal 28 al 31 agosto protagonisti del mondo del cinema, del teatro e della letteratura propongono riflessioni su Eros e Bellezza. Apertura venerdì 28 agosto con Jasmine Trinca, recente vincitrice del David di Donatello come migliore attrice protagonista.

Quest’anno il Festival della Bellezza sarà probabilmente la manifestazione culturale italiana con il maggior numero di presenze, oltre 40.000.

Promosso dal Sindaco Federico Sboarina e dall’Amministrazione comunale di Verona, ideato e diretto da Alcide Marchioro, il Festival è tra i Grandi Eventi della Regione Veneto. Organizzato da Idem in collaborazione con il Gruppo Athesis, ha come Main Partner Cattolica Assicurazioni. Partner sono Porsche e Agsm, sostenitore la Fondazione Bpv. Hospitality partner è il Due Torri Hotel. Media Partner è la Fondazione Corriere della Sera.

www.festivalbellezza.it

BIO Stefano Bollani



Inizia a studiare pianoforte a 6 anni ed esordisce professionalmente a 15. Dopo il diploma di conservatorio conseguito a Firenze nel 1993 – e una breve esperienza come turnista nel mondo del pop con Raf e Jovanotti fra gli altri – si afferma nel jazz, suonando su palchi come la Town Hall di New York, la Scala di Milano e Umbria Jazz. Fondamentale è la collaborazione, iniziata nel 1996 e mai interrotta, con Enrico Rava, al fianco del quale tiene centinaia di concerti e incide 13 dischi. I più recenti: Tati (2005), The Third Man (2007) e New York Days (2008). Nel corso della carriera collabora con musicisti come Pat Metheny, Gato Barbieri, Richard Galliano, Sol Gabetta, Phil Woods, Lee Konitz, Bill Frisell, Chico Buarque, Caetano Veloso e Chick Corea, con cui realizza il disco live Orvieto (2011).

Nel 1998, alla guida del gruppo L’Orchestra del Titanic, omaggia la musica italiana degli anni ’30 e ’40 con Abbassa la tua radio, disco-spettacolo a cui collaborano Peppe Servillo, Irene Grandi, Marco Parente, Barbara Casini, Roberto Gatto. Particolarmente fuori dai canoni risultano poi lavori come La gnosi delle fanfole, insieme al cantautore Massimo Altomare su testi di Fosco Maraini (1998), Cantata dei Pastori Immobili, Oratorio musicale per quattro voci, realizzato su testi di David Riondino (2004) e il disco di canzoni scandinave Gleda (2005). Come produttore artistico e arrangiatore lavora inoltre al disco di Bodo Rondelli Disperati intellettuali ubriaconi (2002), vincendo il premio Ciampi.

Tra il 2002 il 2006 incide quatto dischi per l’etichetta francese Label Bleu: Les Fleures Bleues, Smat Smat, Concertone e I Visionari. Il 2006 è anche l’anno di Piano Solo (disco dell’anno per «Musica Jazz»). Nel 2007 esce BollaniCarioca, disco realizzato insieme a grandissimi artisti brasiliani: a dicembre è il secondo musicista, dopo Antonio Carlos Jobim, a suonare un piano a coda in una favela di Rio de Janeiro. Sempre nel 2007 vince lo European Jazz Preis e viene inserito dalla rivista americana «Allaboutjazz» nell’elenco dei cinque migliori musicisti dell’anno insieme a Dave Brubeck, Ornette Coleman, Charles Mingus e Sonny Rollins. Tra le produzioni più recenti: Big Band (2013); Joy In Spite of Everything (2014); Sheik Yer Zappa (2014), live dedicato a Frank Zappa; Arrivano gli alieni (2015), in cui si cimenta per la prima volta come cantautore; Napoli Trip (2016), con Daniele Sepe, Manu Katché e Jan Bang fra gli altri. Presta inoltre il suo piano ad artisti del pop-rock italiano tra cui Irene Grandi, con cui firma l’album Irene Grandi e Stefano Bollani (2012).

In ambito classico si esibisce come solista con orchestre sinfoniche (Gewandhaus di Lipsia, Concertgebouw di Amsterdam, Orchestre de Paris, Filarmonica della Scala di Milano, Santa Cecilia di Roma, Toronto Symphony Orchestra) al fianco di direttori come Zubin Mehta, Kristjan Järvi, Daniel Harding, Antonio Pappano e soprattutto Riccardo Chailly, con cui incide Rhapsody in Blue e Concerto in Fa di Gershwin in un cd (2010) che vince il Disco di Platino con più di 70.000 copie vendute. Seguono il Concerto in Sol di Maurice Ravel (2012) e nel 2013 un DVD live registrato alla Scala di Milano con il Concerto in Fa.

La sua voglia di sperimentazione sconfina nel mondo dell’editoria. Nel 2006, per Baldini Castoldi Dalai, pubblica il romanzo La sindrome di Brontolo, cui seguono Parliamo di musica (2013) e Il monello, il guru, l’alchimista e altre storie di musicisti (2015), entrambi editi da Mondadori. Come personaggio, con il nome di Paperefano Bolletta, compare sul settimanale Topolino, di cui è anche nominato Ambasciatore.

Per la radio è ideatore e conduttore, con David Riondino e Mirko Guerrini, della trasmissione Dottor Djembè (Radio Rai 3, 2006-2012), da cui nascono anche il libro Lo Zibaldone del Dottor Djembè (2008) e lo speciale tv Buonasera Dottor Djembè (Rai 3, 2010). Dal 2009 sue sono le sigle del palinsesto di Radio Rai 3.

A teatro collabora, tra gli altri, con Claudio Bisio, Maurizio Crozza, Giuseppe Battiston, Marco Baliani, la Banda Osiris, e scrive le musiche per tre spettacoli di Lella Costa (Alice, una meraviglia di paese, Amleto e Ragazze) e per l’Antigone di Cristina Pezzoli. Membro onorario del Collegio Italiano di Patafisica, è co-autore e attore nello spettacolo La Regina Dada, realizzato insieme a Valentina Cenni nel 2016.

In televisione è ospite fisso di Renzo Arbore nel programma Meno siamo meglio stiamo (Rai 1, 2005) e ideatore, autore e conduttore delle due edizioni di Sostiene Bollani (Rai 3, 2011 e 2013), con cui porta la musica jazz sul piccolo schermo. Il suo progetto più recente è L’importante è avere un piano (Rai 1, 2016): sette appuntamenti in seconda serata su Rai1 con ospiti, improvvisazioni e musica dal vivo.


 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by