Latest Updates

NOTTI FELLINIANE (foto)

08:16:00

Grande successo per la serata di Inaugurazione della Rassegna “Notti Felliniane” organizzata da Tina e Teresa Zurlo che si è tenuta Sabato 25 Gennaio all’interno della Galleria Internazionale Area Contesa Arte in Via Margutta 90, nata 3 anni fa da un’idea delle 2 eclettiche sorelle Zurlo.

Il folto pubblico accorso all’evento ha potuto ammirare la splendida madrina della Rassegna Sandra Milo che insieme a Moraldo Rossi ed ad altri personaggi ruotati intorno alla vita di Fellini ha raccontato storie e aneddoti inediti sul regista.
Durante la serata è stato presentato il volume “TUTTO FELLINI” edito da Gremese Editore che ripercorre la vita artistica del regista attraverso immagini, testi, film, citazioni, battute e dialoghi.

La serata si è conclusa con l’ennesimo omaggio all’artista realizzato dalla stilista Sladana Krstic e il suo marchio Queen Mood. Le modelle dell’agenzia Sabina Prati hanno sfilato tra i presenti con meravigliosi copricapi, unici ed originalissimi creati per l’occasione dalla stilista ispirandosi alle opere cinematografiche del regista.

Crediti foto: Anka Livak

H2O Bolle sostiene da 3 anni con Associazione Dynamo Camp

08:54:00
H2O Bolle sostiene da 3 anni con Associazione Dynamo Camp Onlus che offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa rivolti a bambini e ragazzi, dai 6 ai 17 anni, affetti da patologie gravi o croniche, in terapia o nel periodo di post ospedalizzazione.

La mission di Dynamo Camp è offrire a questi bambini l’opportunità di tornare ad essere “semplicemente bambini”.

L’Associazione porta la Terapia Ricreativa anche fuori dal Camp attraverso il progetto Outreach, in ospedali e case famiglia. Ad oggi, più di 35.000 persone, tra bambini malati e intere famiglie, hanno riso, giocato e sfidato i propri limiti grazie alla Terapia Ricreativa di Dynamo Camp.

Intervista Esclusiva: JOHN KAY LA VOCE DI "NATO PER ESSERE SELVAGGIO" (BORN TO BE WILD)

08:53:00


JOHN KAY LA VOCE DI "NATO PER ESSERE SELVAGGIO"(BORN TO BE WILD)


Il gruppo rock "Steppenwolf" è in circolazione da 53 anni, ovviamente ha subito molti cambiamenti nella line-up, ma questo gruppo canadese fondato a Toronto dal 1967 è ancora adesso in attività.

Nella primavera del 1999 sono stati ospitati nel l'annuale Mestre Biker Fest, che si è tenuto l'08 di Maggio presso il Parco San Giuliano di Mestre, a Venezia. Lla loro canzone di maggior successo è la celeberrima "Born To Be Wild" che li ha resi il gruppo più appropriato per le occasioni motociclistiche amate dai Bikers.

Ho parlato con John Kay, unico artista rimasto della vecchia formazione che ricordiamo, nel 1965 formò il gruppo chiamato "Sparrow”, band canadese che si trasferì a New York, quindi in California, in cerca di fortuna. Dopo poco tempo due musicisti americani si unironi a John e formarono gli "Steppenwolf".
Kay non è solo il leader della band, ma è anche il cantante, il chitarrista, il compositore e l’autore.

Con brani come "The Pusher", "Monster" e "Magic Carpet Ride", il gruppo ha realizzato otto album d'oro durante la loro carriera. Il concerto a Mestre è stato l'unico spettacolo europeo degli Steppenwolf quell'anno, e mi ha dato la possibilità di vedere come la band reggeva il palco dopo tanti anni.


INTERVISTA


Cesare Greselin: Questa è stata la vostra unica data in Europa?

John Kay: Sì, lo è stato e per due motivi. Abbiamo deciso di suonare in Italia perché, nessuno di noi era mai stato qui prima e due, Mestre è così vicino a Venezia. Non abbiamo mai visto nemmeno Venezia, quindi l'abbiamo approvata subito quando ci è stata proposta.


CG: Da dove hai preso il nome Steppenwolf?

JK: All'epoca il nostro produttore aveva appena letto un libro di uno scrittore tedesco di nome Hesse, e il libro si intitolava "Steppenwolf". Pensavamo che non fosse un brutto nome per una band e, infatti è stato un ottimo nome.


CG: Puoi parlarmi del gruppo Sparrow che si è sciolto molto tempo fa?

JK: The Sparrow si sciolse nel 1967. Due membri se ne andarono sbattendo la porta. Jerry Goldy ed io rimanemmo e, dopo circa cinque mesi, formammo gli Steppenwolf.


CG: È stato necessario allontanarsi dal Canada per andare negli Stati Uniti per avere successo?

JK: Essendo una band canadese quando eravamo i The Sparrow, per essere riconosciuti al di fuori del confine era necessario trasferirsi negli Stati Uniti. All'epoca anche persone come Neil Young e Joni Mitchell si trasferirono negli Stati Uniti. Steppenwolf è stato formato con due canadesi, due americani ed io che ho origini tedesche, canadesi e americane. Negli Stati Uniti eravamo considerati la loro band, in Canada eravamo considerati altrettanto.


CG: "Born To Be Wild" è stato scritto da Mars Bendfire. L’hai scelto tu la canzone o ti è stata proposta?

JK: Il fratello del nostro batterista, Jerry, ha portato questa canzone nel mio garage, dove eravamo soliti a provare. Nessuno sapeva davvero che questa canzone sarebbe stata molto speciale. Quando eravamo ancora una baby band che suonavano le nostre canzoni, "Born To Be Wild" non riceveva più ne meno attenzione delle altre nostre canzoni. La casa discografica non voleva che il brano fosse pubblicato come singolo. Abbiamo dovuto insistere e, dopo l'uscita di due singoli, l'hanno messo sul lato “B” e hanno lasciato che le persone della radio decidessero cosa volevano trasmettere.


CG: In quanti film hanno usato la tua musica per il tema?

JK: In molti film, circa quaranta e anche di più in programmi TV, ancora oggi. "Magic Carpet Ride" è stato appena usato nel film "Go", recentemente pubblicato in America.


CG: A cosa stai lavorando personalmente al momento?

JK: Sto finendo di mixare il mio album solista "Heretics and Privates", che ha un sapore molto pesante da quello che ho scritto da un punto di vista forte e personale. Non volevo inclinare la band con la mia umanità, idee e sentimenti, quindi ho fatto l'album da solo.


CG: Si sono verificati problemi quando hai suonato le tue canzoni aggressive negli anni Settanta?

JK: Diciamo solo che ci è stato chiesto di suonare "The Pusher". Sono stato in grado di mettere in imbarazzo le persone che hanno cercato di tirarci indietro dicendo: "Dov'è la libertà di parola"?


CG: Perché Steppenwolf si è sciolto nel 1972?

JK: All'epoca, le case discografiche richiedevano due album l’anno, oltre a un tour per promuovere gli album. Personalmente avevo finito la “benzina”. Non era più divertente eravamo stressati, quindi abbiamo fatto una pausa. Ho sciolto la band e ho continuato a fare il mio progetto solista.


CG: E come hai fatto a ottenere la riunione della band nel 1974 e la registrazione di "Slow Flux"?

JK: Avevo fatto il mio primo album da solista e mi è piaciuto. Ho deciso che era tempo di promuovere l'album. Ho messo insieme la ”John Kay Band" per iniziare il tour, poi mi è stato offerto di fare un tour d'addio di Steppenwolf in Europa. Ho accettato, a condizione che la John Kay Band potesse essere l'atto di apertura per Steppenwolf. Prima salivo sul palco con la mia band e suonavo le mie nuove cose. Poi sarei uscito e più tardi risalivo per fare le cose con gli Steppenwolf. I membri degli Steppenwolf erano stati separati per più di un anno. All'improvviso si riaccese la scintilla. La gente si era rilassata, aveva scritto nuove canzoni ed era tutto di nuovo divertente. Dopo circa quattro concerti abbiamo detto al promotore di dimenticare queste cose su un tour d'addio e di chiamarlo solo un tour degli Steppenwolf. Quando siamo tornati a casa, ho detto "Mettiamoci insieme nel mio studio, tutti portano le loro nuove canzoni e vediamo cosa succede. Ci siamo sentiti bene al riguardo ed è così che è nato il " Slow Flux".


CG: Parlami del Wolf Pack Fest?

JK: Una volta l’anno abbiamo questo Wolf Pack Fest nella nostra base di Nashville, Tennessee. È solo per i fan degli Steppenwolf. Facciamo un concerto privato in cui scattiamo foto con tutti, facciamo autografi e pranziamo insieme. Avevamo gente dall'Olanda, dalla Germania e da tutto il mondo. Abbiamo chiamato Bobby Cochran, il nostro primo chitarrista, con noi sul palco. Siamo una band che apprezza molto la lealtà dei nostri fan, molti dei quali non erano nemmeno nati quando abbiamo iniziato.


CG: Che cosa hai da dire sui combattimenti in Jugoslavia, perché sono coinvolti i militari statunitensi?

JK: È una situazione tragica. Vorrei che tutti i ragazzi e le ragazze delle forze americane e altri uscissero sani e salvi e tornassero dalle loro famiglie. Allo stesso modo, siamo tenuti a essere i pacificatori e forse più tardi i peacekeeper. È una cosa nobile da fare e spero che trovino il coraggio e la pazienza per affrontare la loro situazione. Sono sicuro che si trovano in un posto dove preferirebbero non essere. Tengo le dita incrociate affinché tutte le persone tornino sani e salvi.


CG: Grazie mille per le tue parole e spero di rivederti in Italia.

Il mio personale ringraziamento a Sergio di Blue Sky Promotion per avermi dato l'opportunità di incontrare e intervistare John Kay, la voce degli Steppenwolf.







 Articolo e foto by Cesare Greselin

https://speaktome2050.blogspot.com/

CHANGESNOWBOWIE inedita versione di The Man Who Sold The World

11:27:00

Ecco per i lettori di Best Magazine una nuova e inedita versione di "The Man Who Sold The World" tratta dalle prove per il '50th Birthday Concert' al Madison Square Garden registrato dalla The BBC broadcast il giorno 8 di Gennaio del 1997, primo estratto dal nuovo album intitolato CHANGESNOWBOWIE in arrivo il 18 aprile sia in CD che in vinile.


The Man Who Sold The World (ChangesNowBowie Version) · David Bowie
 
Vocals: David Bowie 
Bass, Vocals: Gail Ann Dorsey 
Mixer, Producer, Programming & Keyboards, Recorded by: Mark Plati 
Masterer: Ray Staff 
Guitar, Producer: Reeves Gabrels 
Composer: David Bowie

La Tracklist dell'album:
1. ‘The Man Who Sold The World’
2. ‘The Supermen’
3. ‘Andy Warhol’
4. ‘Repetition’
5. ‘Lady Stardust’
6. ‘White Light/White Heat’
7. ‘Shopping For Girls’
8. ‘Quicksand’
9. ‘Aladdin Sane’

MISS MONDO, selezione provinciale veneta 28-12-2019

10:01:00


Salutato alla grande il 2019 nella famosa discoteca Storya di Santa Giustina in Colle (PD), con la selezione provinciale veneta del concorso internazionale di Miss Mondo Italia 2020 regione Veneto.

Filippo Ferraro di Radio RDS ha presentato l’evento sensibilizzando il pubblico presente sulla condizione delle donne e illustrando il progetto di solidarietà contro la violenza sulle donne di Casa di Fuga di Padova.

La giuria composta da personaggi del mondo della bellezza, del giornalismo, della moda, dello spettacolo, della televisione, della imprenditoria, ha decretato le seguenti vincitrici:
- 1^ classificata – MISS MONDO ITALIA Semifinalista Nazionale – CLAUDIA RUGGERO, di anni 18, di Conselve (PD), 
- 2^ classificata – MISS VITALITY’S – REBECCA COSOREANU, di anni 16, di San Trovaso  (TV),
- 3^ classificata – MISS GIL CAGNE’– CAMILLA ROSSETTO di anni 16, di Padova,
- 4^ classificata – MISS CAROLI HOTELS – ERIKA TODESCO di anni 25, di Noventa Vicentina (VI).

Premiazione Speciale – MISS DEL WEB BY AGRICOLA – MAILA LIZIERO di anni 19, di Borgo Veneto (PD).


Ulteriori premiazione speciali:
– MISS FASHION – LETIZIA PEZZIN, di anni 19, di Colceresa (VI),
– MISS IMMAGINE – GIORGIA GIRARDI, di anni 18, di Silea (TV),
– MISS BENESSERE – CLAUDIA GARONZI, di anni 19, di Verona,
– MISS LEGGEREZZA – ANIKA CAUCHIOLI, di anni 17, di Verona,
– MISS ANTONELLA ACADEMY AGENCY – CLAUDIA CAVALIERE, di anni 21, di Montebello Vicentino (VI).

La prima fasciata ha acquisito l’accesso diretto alla semifinale nazionale di giugno prossimo a Gallipoli.
La seconda e la terza fasciata hanno acquisito l’accesso diretto alla finale regionale veneta.
Le altre fasciate della serata oltre a numerosi premi in palio (shooting fotografici, gioielli, capi di abbigliamento, ecc...) avranno l’opportunità di collaborare nel mondo della moda, dello spettacolo, della televisione, dell’accademia di Antonella Academy Agency.

Tre concorrenti: Carolina Oliviero, Erika Todesco e Rebecca Cosoreanu sono state premiate quali influencer da VG Mania con un viaggio omaggio.

Tra una uscita e l’atra delle concorrenti, il pubblico presente è stato intrattenuto da Filippo Ferraro di RDS.

Un ringraziamento alla direzione della discoteca Storya che ha concesso a Miss Mondo Italia 2020, regione Veneto, di essere presente in questa prestigiosa location, in particolare il sig. Massimo Grassotto per la preziosa collaborazione, nonchè a tutte le varie aziende sponsor che credono nel concorso e che hanno contribuito alla riuscita della festa: Vitality’s, Agricola Birra Chiara, Caroli Hotels, Gil Cagnè,  #NonciFermaNessuno, Be You Abbigliamento, Azienda Agricola La Marostegana, Infinito Estetica, Agriturismo La Penisola, Antonella Academy Agency, Al Doge Beato Antica Dimora Veneziana, Hotel Terme All’Alba, VG Mania, Camping Calavise, Best Magazine, Best Print, New Crew.

Coreografo della serata Aligi Santinello, il make-up delle concorrenti è stato curato dallo staff di Infinito Estetica di Vanessa Taccini di Mestre (VE).

Tutto l’evento è stato coordinato da Antonella Marcon di Antonella Academy Agency, organizzatrice esclusivista del concorso di Miss Mondo Italia 2020 regioni del Veneto e Trentino Alto Adige, che ringrazia tutti gli ospiti di aver partecipato numerosi, i fotografi, il proprio team, il service audio-luci, il presentatore Filippo Ferraro.

Antonella invita tutti a seguire le varie selezioni sul web e sui social:
www.missmondo.it
Facebook: Antonella Academy Agency - Miss Mondo Veneto Trentino - Antonella Consulenza Immagine. 
Instagram: antonellaagency – miss mondo veneto-trentino.

Antonella augura a tutti un buon 2020, prospero di amore, salute, soddisfazioni per le mete da raggiungere.

Aldo Nova presenta la sua opera Rock in esclusiva per Best Magazine

14:08:00
usa

Il grande cantante e chitarrista ALDO NOVA, famoso per hit da classifica come "Fantasy" e per la collaborazione con Bon Jovi e Celine Dion, annuncia attraverso i social che nel 2020 sarà in tour con il suo musical, Opera rock "The Life and Times of Eddie Gage" assieme ai suoi fidati musicisti, Timothy Gaines al Basso, Michel Bruno alla seconda chitarra,  Sebastien Cloutier alle tastiere e Billy Carmassi alla batteria.

"The Life and Times of Eddie Gage" è un'opera rock scritta interamente da Aldo Nova che raffigura l'ascesa di un giovane cantante musicista di grande talento chiamato Eddie Gage che viene risucchiato nel mondo corrotto dove la fama  e il denaro vengono prima di tutto, dove l'amore si perde e si guadagna il sesso, le droghe. Il personaggio Eddie perde la testa, viaggia verso il nulla però grazie alla propria arte troverà fede speranza e amore e la volontà di risorgere.

È una storia che vede la contrapposizione tra il bene ed il male, la luce contro l'oscurità, una lotta che esiste dall'alba dei tempi.  L'opera è composta da molti personaggi diversi, tutti interpretati da Aldo Nova e ogni canzone ha il suo stile e l'album passa da tre brani pieni di rock con assoli di chitarra accecanti fino alla performance di una orchestra di 40 musicisti.  Aldo trasforma la sua voce per immedesimarsi in ogni personaggio, ognuno racconta la propria storia attraverso i testi, quindi è importante ascoltarli attentamente. È un lavoro d'amore (così lo definisce letteralmente Aldo) che è iniziato l'8 febbraio 2008 e quest'anno gli ultimi ritocchi fatti dal miglior ingegnere di mastering al mondo, Bob Ludwig.
Nelle parole di Bob Ludwig, "Eccezionale!"




Ecco il messaggio:
Per quelli di voi che continuano a chiedere quando sarò in tournée, il mio tour inizia il 1 ° agosto 2020 nel Canada occidentale dove suonerò in grandi festival per tutto il mese e poi mi trasferirò negli Stati Uniti dove il tour continuerà.
My Rock Opera "The Life and Times of Eddie Gage" uscirà nel giugno del 2020, dove farò un tour di promozione stampa sia negli Stati Uniti che in Canada.
L'album ha 21 brani originali nuovi di zecca ed è di 1 ora e 52 minuti di musica. Non vedo l'ora che inizi tutto questo perché sono davvero entusiasta. La mia band dal vivo sarà la stessa della mia band nel mio video I'm a Survivor.
Ci vediamo là fuori.
Pace
Aldo Nova

Images courtesy by by Curtis L. Smith from a photo by James St. Laurent

H2O BOLLE Un incredibile animazione con le bolle che rendono unico ogni evento

09:00:00

Un incredibile animazione con le bolle che rendono unico ogni evento dai matrimoni alle feste per bambini, ogni evento diventa un party unico ed indimenticabile. 

Ciao Alessia, quanta passione e quante emozioni in ogni tuo evento, avrai un ricordo speciale che ti ha maggiormente colpito, vero?
Ciao Denis,
il ricordo più bello per quanto riguarda le bolle è stato durante uno spettacolo al Dynamo Camp quando un bambino ha detto: "ogni bolla è un ricordo!”. 

Come ti ho detto il Dynamo camp è il primo camp di terapia ricreativa in Italia che ospita gratuitamente bambini e ragazzi affetti da patologie gravi o croniche e le loro famiglie, per periodi di vacanza e divertimento. Loro ritrovano fiducia in loro stessi, fanno amicizia, e tornano a sognare e ad essere “solo bambini”. 

Inoltre in un Open Day è stato ospite Jovanotti, il Jova è rimasto affascinato da un video fatto al camp dove di sottofondo c’era una sua canzone "la terra degli uomini”, venivano mostrate le varie attività che si fanno all’interno tra le quali lo show con le bolle. Scoprire che lui aveva pubblicato nella sua pagina social lo stesso video è stata una grande emozione per me.




TEA TIME GOSPEL at Splendid Venice Hotel

18:06:00

TEA TIME GOSPEL at Splendid Venice Hotel

Francesca Viaro Trio
Francesca Viaro, voce, Dario Zennaro, chitarra, Marco Privato, contrabbasso
Venerdì 20 dicembre 2018 – ore 18.30


Il secondo appuntamento con il gospel e la black music all’ora del tè, dedicato alle più amate melodie gospel americane, proposto da Splendid Venice Hotel e firmato da Veneto Jazz, vede protagonista la calda ed avvolgente voce di Francesca Viaro.

Un timbro intenso e raffinato quello dell'apprezzata cantante veneziana, accompagnata magistralmente per l’occasione dai poliedrici Dario Zennaro alla chitarra e Marco Privato al contrabbasso. Il trio condurrà l'ascoltatore in un viaggio musicale che spazia dal repertorio jazzistico a canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana e internazionale dagli anni '50 ai giorni nostri. Non mancherà, infine, una selezione di brani che rappresenta la colonna sonora delle festività natalizie, eseguiti in una personale chiave jazz e swing, come "Have Yourself A Merry Little Christmas", "Let It Snow", "The Christamas Song", "White Christmas”, per ricreare un’atmosfera di festa, magica ed evocativa.

In linea con la raffinata accoglienza del Gruppo Starhotels, l'evento sarà accompagnato da un aperitivo con petit food: il lusso del comfort e della musica di qualità unito allo stile tipico dell’ospitalità italiana.

Suoneranno: Francesca Viaro, voce, Dario Zennaro, chitarra, Marco Privato, contrabbasso.




INFORMAZIONI PRATICHE
Orario: ore 18.30
Ingresso: concerto, aperitivo e petit food 15 € a persona
Informazioni e prenotazioni:
Starhotels Splendid Venice
gr.splendidvenice.ve@starhotels.it - tel. +39 041 5200755
oppure
Veneto Jazz - jazz@venetojazz.com - mob. (+39) 366.2700299

Indirizzo:
San Marco Mercerie, 760
30124 Venezia (zona Rialto)

Programma su www.venetojazz.com.

Ufficio stampa e comunicazione Veneto Jazz:
Mabi Comunicazione  - info@mabicomunicazione.com




La collezione street style leopardo di Fila

16:21:00

One Block Down e Fila presentano “Ciao Biella”

One Block Down presenta una capsule collection creata con FILA che parte dall’heritage del marchio italiano leader nello sportswear.

La collezione presenta una stampa leopardo che è stata digitalizzata e rielaborata per incarnare a pieno lo street style italiano, incontrandosi con una grafica retrò proveniente da dalla Linea Fila Magic del 1988. One Block Down italianizza la collezione con il motto “Ciao Biella” che richiama il saluto tipico itliano per ricordare le origini Biellesi di Fila, fondata in Piemonte nel 1911.

La fusione di questi elementi storici e l’identità contemporanea di Fila, contribuisce a creare una collezione fatta di capi multi-stagionali, perfetti per ogni amante dello streetwear, includendo un anorak stampato all-over, una felpa, una maglia a manica lunga, un bucket hat, un pantalone e una sneaker DSTR97 in bianco e nero.

La collezione sarà disponibile esclusivamente su oneblockdown.it e presso i punti vendita One Block Down di Milano e Roma a partire da Mercoledì 18 Dicembre.



FEARLESS A teatro l’originale Love&Sex Therapy di Chiara Becchimanzi

10:19:00
Valdrada Compagnia Teatrale
presenta

FEARLESS 
A teatro l’originale Love&Sex Therapy di Chiara Becchimanzi
Dopo i successi del pluripremiato “Principesse & Sfumature”, andato in scena in tutta Italia, Chiara Becchimanzi torna a Roma con “Fearless”, accompagnata dalle chitarre di Alessio Righi
13-14-15 dicembre 2019, Teatro Testaccio, Via Romolo Gessi 8 - Roma
Dopo i riconoscimenti di critica e istituzioni di “Principesse Sfumature”, Chiara Becchimanzi  torna a teatro con Fearless, il 13, 14 e 15 dicembre al Teatro Testaccio di Roma: una sensuale, emozionante e soprattutto autoironica terapia di gruppo, per cercare di capire, tutt* insieme, “cosa diavolo è che vogliono le donne”, e se sia poi così diverso da quello che vogliono gli uomini. Per poi gridarlo a gran voce: senza paura.
“Fearless” fonde Stand Up Comedy, musica, poesia, satira e teatro in un viaggio trascinante, per smontare, uno per uno, i tabù sessuali e sentimentali che ancora ci ingabbiano, in un processo liberatorio ed esilarante che non lascerà nessuno/a escluso/a.
Un’esperienza di grande condivisione teatrale, arricchita dalle chitarre di Alessio Righi, compagne di viaggio fondamentali per un flusso di coscienza i cui risvolti non sono mai quello che sembrano.  
Chiara Becchimanzi prosegue la riflessione iniziata con “Principesse e Sfumature – Lei, Lui & Noialtre” - inserito tra le 100 Eccellenze Creative del Lazio 2018 (Volume 100 Storie di Creatività), Coppa Solinas Roma Comic Off 2017, Premio Giuria Giovani Festival “La Giovane Scena delle Donne” 2019 , Premio Comedy Roma Fringe 2016, scelto dal Festival di Psicologia 2017 e dal Collettivo Chayn per i diritti delle donne, andato in scena in tutta Italia per oltre 40 repliche - costruendo un ragionamento emotivo ed emozionante, coinvolgente e dissacrante, analizzando gli stereotipi di genere in un crescendo interattivo di cui il pubblico è assoluto protagonista. Tutto con l’intento di disegnare, attraverso la risata e ogni genere di emozione, un riflesso contraddizioni del nostro tempo: un tempo che sbandiera la parità senza realizzarla.
Compagnia Valdrada è una realtà emergente nel panorama culturale capitolino, interamente gestita da artiste. Chiara Becchimanzi è attrice, regista, autrice teatrale, stand up comédienne, progettista culturale, co-fondatrice della Compagnia Teatrale Valdrada. Scrive, dirige e interpreta, tra gli altri, il monologo comico "Principesse e Sfumature" (Eccellenza Creativa del Lazio 2018, Premio Comedy Roma Fringe 2016), “Epic Fail”, “Di Altri Demoni” e “Dionisiaca” (co-prodotti dalla Regione Lazio). Partecipa a programmi comici Rai (“Battute?”) e Comedy Central (“Stand Up Comedy”, “Comedians Solve World Problems”). Gira il mondo con la Compagnia Internazionale Ondadurto Teatro; è vicepresidente del Teatro del Lido di Ostia. Inventa storie da quando ricorda: sta per uscire il suo primo romanzo, “A ciascuna il suo”. Laureata in Scienze Umanistiche; diplomata all’Accademia Internazionale di Teatro di Roma; assolutamente precaria.
FEARLESS sarà il 13-14-15 dicembre 2019 al Teatro Testaccio di Roma, Via Romolo Gessi 8. Venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00. Biglietti 15 euro + tessera.
Info e prenotazioni: 065755482 - teatrotestaccio@gmail.com
Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

corri per la corri per mano

10:15:00
Evento in collaborazione con Regione del Veneto, Comune di Padova, CSV Padova nell'ambito di Padova capitale del volontariato 2020. Organizzato da associazione p63 Sindrome eec international Onlus.

"trecento runner per mano alla CORRI per la CORRI per MANO il 12 dicembre 2019, cingeranno alle ore 20:00 il Prato della Valle, omaggio al Vessillo della CAPITALE EUROPEA del VOLONTARIATO 2020, che sarà presentato in concomitanza dal Presidente C.S.V.Padova Alecci e del Sindaco di Padova Giordani.

La festa della CORRIxPADOVA ospiterà CORRI per la CORRI per MANO, tutti insieme per il grande evento sportivo SPORT è INCLUSIONE.

Prenotate le uniche esclusive 300 t-shirt disponibili. LA VOSTRA SOLIDALE T-SHIR LIMITED EDICTION CON UN CONTRIBUTO DI €5.
presso il gazebo p63 presente alla CXP, in via Chiesanuova 228.
info: corripermano@gmail.com

Sarà inoltre obiettivo  CORRI per MANO -PADOVA2020 raggiungere il GUINNES WORLD, 4 giungo 2020 l'ABBRACCIO PIÙ GRANDE D' EUROPA!"

evento realizzato con il contributo Regione Veneto legge 15/2015 
inserito nella programmazione PADOVA CAPITALE del VOLONTARIATO 2020
in collaborazione con C.S.V.PADOVA
patrocino Comune di PADOVA.
Un progetto p63 Sindrome EEC INTERNATIONAL ONLUS
Giulia Volpato-Rachele Volpato.

comunicazione KmZero.Eu

Dot.ssa Giulia Volpato
p63 sindrome eec international net work word communication onlus
CF :9219930283
presidente onoraria GIULIA VOLPATO
legale rappresentante CRISTINA BOLZONELLA
sede operativa Via Chiesanuova 228 Padova
sede legale Via Buccari 14 Selvazzano Dentro

Gran Teatro GEOX Dieci anni di grande spettacolo!

19:07:00

GEOX Dieci anni di grande spettacolo!

Da location leader del NordEst a punto di riferimento per grandi nomi internazionali, il Gran Teatro Geox presenta la decima stagione di eventi

Le novità, il calendario, i partner: come evolve il teatro 'più performante d'Italia'

Una grande casa per l'arte e la cultura italiana e internazionale, il Gran Teatro Geox riapre le porte a una nuova, straordinaria stagione.

Superata la soglia dei 650 eventi dal 2009, il Gran Teatro Geox di Padova guarda al 2020 come all'anno della prima decade di attività. Un anno che non spaventa "il teatro più performante d'Italia", come ha tenuto a precisare il presidente della società Geox, Mario Moretti Polegato, da sempre al fianco di ZED nella storia di un teatro che da novembre 2019 è ancor più ricco di novità, sia strutturali che a livello di contenuti offerti.

Non solo quantità, sul palco che in dieci anni ha visto parlare, cantare ed esibirsi i più grandi esponenti dell'arte e della cultura: da Bob Dylan a Dario Fo, per citare i Nobel che hanno fatto visita alla città di Padova, e centinaia di nomi e compagnie che continuano a far emozionare il pubblico di una macro-regione sempre più attenta al mondo del Live. Ed è qui che la qualità del servizio di accoglienza trova la dimensione ideale, in un teatro 'Senza Barriere', come il progetto che dal 2014 gode dell'apprezzamento del Capo dello Stato "per le molteplici agevolazioni e i numerosi servizi previsti, resi gratuitamente accessibili al pubblico interessato, mirati ad agevolare la piena fruibilità da parte di tutti gli spettatori": alimentazione trasversale, servizi per neonati e future mamme, traduzioni multilingue fanno del Gran Teatro Geox uno spazio multifunzionale e 'multifruibile'; "Dall'attenzione alle esigenze degli spettatori è nato un centro di prestigio che ci ha consentito di richiamare i nomi più apprezzati del panorama internazionale" - spiega Valeria Arzenton di ZED, come se in una frase si potessero riassumere dieci anni di impresa culturale, e il calendario non può che darle ragione.

Il 2019-2020 vedrà il ritorno in italia del musical We Will Rock You, il virtuosismo nel violino di Ara Malikian, la potenza benefica del coro Summertime. Daniel Ezralow, Momix e Circus-Theatre Elysium con 'Alice'; Angelo Branduardi e Paolo Conte, per un teatro moderno nel cuore della storia della musica tradizionale italiana. Musical - in primis School of Rock, nella nuova produzione italiana - e comicità - torneranno Giacobazzi e Giovanni Vernia - fino al 21 maggio, data dell'arrivo dei Kraftwerk. 

E poi il grande Prog Rock con una stagione che vedrà protagonisti i Marillion nel tour 'with friends from the Orchestra', il 13 dicembre; a marzo torneranno e Padova i Procol Harum, leggendaria band di Gary Brooker e Geoff Whitehorn, e da poco sono state aperte le vendite per gli Yes, a Padova con il tour che celebra 40 anni di dischi.

Nomi altisonanti che necessitano di accortezze tecniche ai massimi livelli, come il nuovo impianto audio, all'avanguardia e ispirato a simili location europee. Dalle sedute morbide in platea e tribuna, passando per un Foyer rinnovato con la presenza dei partner e moderni stand, per intrattenere gli spettatori ancor prima dell'inizio degli spettacoli. Un'attenzione al pre-evento che inizia già nella fase di vendita, anche grazie al primo compleanno della partnership con Ticketmaster Italia, che dal NordEst ha cominciato il proprio percorso nel nostro Paese: "Supportare l'industria locale della musica dal vivo con la garanzia di un servizio di eccellenza mondiale, mettendo le location in contatto con gli appassionati di eventi live, ovunque si trovino, è la nostra mission - ha commentato Daniele Bei, Managing Director di Ticketmaster Italia -  Con ZED si è fin da subito instaurata una grande sinergia, e non vediamo l'ora di raggiungere gli obiettivi comuni nel nuovo decennio".

Con queste premesse, il rafforzamento del rapporto con l'Università di Padova che prevede eventi a tariffa agevolata per studenti e dipendenti dell'Ateneo, e un'esperienza decennale a dir poco incoraggiante, come una grande casa per l'arte e la cultura italiana e internazionale, il Gran Teatro Geox riapre le porte a una nuova, straordinaria stagione.

www.zedlive.com





Foto by Remi Real Rock





 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by