Facebook

News

Fashion

Latest Updates

Intervista a Viviana Boschiero fotomodella e ballerina di Pole Dance

22:55:00

Ciao Viviana presentati ai nostri
lettori. Dove sei nata? Dove vivi...
Ciao sono Viviana, nata a Cittadella e ora vivo a Thiene; sono sempre stata una persona molto timida e introversa, quella bambina che si nascondeva dietro agli
altri; questo modo di essere l’ho sempre riscontrato nella vita, nonostante avessi un carattere molto indipendente, finchè non ho scoperto la pole dance, che ti costringeva a guardarti allo specchio; ho imparato ad apprezzare e a valorizzare il mio corpo e la mia femminilità, iniziando a piacermi ho iniziato a piacere anche agli altri, fotografi e registi... e da lì in poi... nessuno è piu riuscito a fermarmi!

Un fisico invidiabile! Abbiamo assistito per lo shooting ad alcune tue incredibili performance di Pole sul palo, figure e contorsioni davvero impossibili da eseguire. Quanto studio e preparazione atletica richiedono questi risultati?
E’ uno sport abbastanza impegnativo, serve impegno, costanza, un pizzico di testardaggine e tanta tanta passione e voglia di divertirsi. Mi alleno 3-4 volte a settimana: un giorno pole sport, un
giorno pole exotic con tacchi, un giorno tessuto e un giorno cerchio aereo abbinato sempre allo stretching che è indispensabile per queste discipline.

Hai altre passioni oltre la pole dance?
Sì, recitare; frequento un corso di teatro che mi sta dando tanta soddisfazione, poi amo gli animali, stare all’aria aperta in mezzo alla natura, lunghe camminate in montagna e al mare.

Che persona ti consideri? Pregi e difetti?
Pregi... mi considero una persona curiosa della vita, che ha sempre voglia di imparare e vedere cose nuove, solare, determinata in quello che fa, che cerca di comprendere gli altri prima di giudicarli.
Difetti... dipende dai punti di vista... comunque testarda e orgogliosa, molto autocritica, che pretende la perfezione in tutto quello che fa; ma... sappiamo tutti che la perfezione non esiste.

Sogni nel cassetto?
Il mio sogno è fare delle mie passioni un lavoro... il mio motto è: “fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.

Che musica ti piace?
Ascolto un po’ di tutto, non ho un genere... poi dipende dallo stato d’animo che ho in quel momento.

Il tuo programma preferito alla tv o Netflix?
Faccio talmente tante attività durante il giorno... che la tv chi la vede?! Piuttosto preferisco godermi un bel film al cinema.

Quali sono le maggiori esperienze, progetti, lavori ai quali hai partecipato?
Ho fatto dei cortometraggi per Peserico, spettacoli di pole per discoteche locali della zona, posato per vari fotografi e tra un po’ parteciperò come modella per Internationart Photo e Best Star
Magazine a Venezia.

Hai progetti a breve termine?

A breve... far crescere la mia scuola di pole e danza aerea e pole per aiutare altre ragazze come me a valorizzare il loro corpo e femminilità.

Descrivi Viviana in 3 parole.
Umile, generosa, determinata.

Best Magazine 67 è online !!

22:43:00
Ridendo e scherzando siamo giunti al numero 67, un bel risultato!! Oltre cinque anni di impegno e dedizione per un progetto editoriale che è stato il pioniere delle riviste digitali!!! #bestmagazine Con contenuti interattivi, con articoli unici e originali e dove la creatività e l'innovazione hanno stretto una allenza per rendere la comunicazione e l'intrattenimento nel web un momento spensierato e alla portata di tutti!!!! Promuovere il bello in tutte le arti, emozionare, sperimentare, abbattere le barriere che limitano lo sviluppo culturale, queste sono le idee e la mission di #artistinolimits

www.best-magazine.eu

- Best Moda: Fashion For All Budgets
- Best Intervista: Anna Bardi
- Best Intervista: Viviana Boschiero
- Best Intervista: Stefania Doimo Zilio
- Best Cinema: Il Ragazzo Che Diventerà Re
- Best Design: Cappello Panama
- BM Eventi: Manuel Agnelli
- Star TV: Manuel Agnelli
- BM Eventi: InternationArt Photo
- BM Tec: La ciottola con intelligenza artificiale
- BM Live Music: Arisa
- Best Turismo: Matera
- Best Music: Volume 57 free Compilation
- Viaggi ai Confini del Mondo : Granada - Nicaragua
- BM Sostenibile
- Best Eventi: Miss Mondo Radika
- Best Eventi: Alessandra Amoroso

è Marco Maddaloni il vincitore dell'#Isola dei Famosi 2019

01:45:00
è Marco Maddaloni il vincitore dell'#Isola dei Famosi 2019!




Impazzano i social con messaggi provocatori tipo:

"Noi fans di soleil siamo molto vendicativi.. Ci siamo vendicati e abbiamo portato Maddaloni alla vittoria.. Mai e poi mai avremmo permesso a Marina la rosa di vincere. E mai e poi mai avremmo mandato giù l'eliminazione di Soleil, per mano di marina😜😜"


"Almeno l'anno scorso Nino Formicola ha vinto ma era davvero un uomo perbene.... questo Marco è il peggior esempio di sportivo mai visto in tv.. vittoria davvero pilotata ed immeritata!! Ha vinto la sceneggiata finta ed il piagnisteo per la terra da dove proviene. Marina anche se seconda resta comunque la vincitrice morale!!"

A BARDOLINO 240 eventi dal 14 febbraio al 7 gennaio, uno IAT rinnovato e un nuovo sito dedicato di promozione turistica.

16:12:00

A BARDOLINO SUL LAGO DI GARDA LA STAGIONE TURISTICA PIÙ LUNGA DI SEMPRE
240 eventi dal 14 febbraio al 7 gennaio, uno IAT rinnovato e un nuovo sito dedicato di promozione turistica.

Una stagione turistica mai così lunga come quella del 2019. Sono ormai lontani i tempi in cui il Lago di Garda viveva solo in estate. Oggi Bardolino offre un’offerta turistica spalmata su 11 mesi, con 240 eventi in cartellone, partendo da San Valentino e arrivando all’Epifania.
Ma non solo eventi. Per proseguire sulla strada di sviluppo dell’eccellenza turistica bardolinese il 2019 inizia con la riapertura e il potenziamento del punto IAT, che verrà gestito direttamente dalla Fondazione Bardolino Top, e la creazione del nuovo sito internet di promozione www.visitbardolino.it.

240 EVENTI AL TOP
Con i suoi 240 appuntamenti nel 2019, Bardolino si appresta a diventare la capitale degli eventi del Lago di Garda. Prima tappa di questo lunghissimo calendario che si esaurirà solo il 7 gennaio 2020, è stata Lago di Garda in Love, la manifestazione che ha richiamato migliaia di visitatori per festeggiare le giornate dedicate all’amore durante San Valentino e che ha colorato di rosso il paese per quattro giorni, tra installazioni artistiche, cuori giganti e una passeggiata tutta dedicata al sentimento più dolce.
Tra importanti novità e gradite conferme, rientrerà in quest’ultima categoria il prestigioso “Vinitaly and The City”, in partenza il 5 aprile. Il fuori salone della più importante manifestazione vinicola del mondo, Vinitaly, torna dunque anche a Bardolino. Saranno tre giorni  (dal 5 al 7 aprile) dedicati a tutto il territorio scaligero, in cui le aziende vinicole, i consorzi e le realtà economiche si metteranno in mostra all’interno di quella prestigiosa vetrina che è il lungolago di Bardolino e il Parco Carrara Bottagisio. Nemmeno il tempo di pensarci ed ecco arrivare Pasqua a Bardolino, dal 20 al 22 aprile, con “Tasting Triveneto”, un viaggio nell’enogastronomia di Veneto, Friuli e Trentino Alto Adige,  con decine di aziende in esposizione su Lungolago Cornicello, tra installazioni floreali e appuntamenti musicali. Ampio spazio durante tutta la stagione sarà dato alla musica, con oltre 100 serate organizzate dalla Filarmonica Bardolino, dall’Italian Opera Concert e dalla Fondazione stessa, sia all’aperto che al coperto.
E per i bambini? Saranno numerose le date dedicate ai più piccoli, ma vogliamo segnalare l’iniziativa principale: il Giocabimbi Bardolino. Sabato 18 e Domenica 19 Maggio, Parco Carrara Bottagisio si trasformerà in un’enorme sala giochi, tra laboratori, attività e iniziative tutte dedicate ai più piccoli. Quest’anno ancora più grande, con campi da basket e da calcetto, un’area gonfiabili sempre più grande e il coinvolgimento delle associazioni nautiche del territorio per provare a solcare le acque del lago.
Gli appuntamenti culturali si apriranno il 20 aprile con la Mostra Artisti Bardolinesi nelle sale di Villa Carrara Bottagisio e proseguiranno con l’elegante e prestigioso Parole sul’Acqua (24-26 maggio), il colorato Un Due Tlè che trasforma Bardolino in una piccola Montmartre (30 agosto – 1° settembre) ed altre decine di eventi a sfondo culturale.
Come da tradizione Bardolino è Festa dell’Uva, arrivata all’edizione 90. Confermate le date dal 3 al 7 ottobre per la manifestazione che omaggia il rosso del territorio e che richiama in paese decine di migliaia di visitatori. Ma Bardolino è anche Palio del Chiaretto. Quest’anno l’appuntamento è dal 31 maggio al 2 giugno, con il rosa che invade lungolago e centro storico, per un appuntamento elegante e di classe dedicato al delicato vino rosato. Altro grande protagonista di Bardolino è lo sport e gli eventi ad esso dedicati. Dalla gara internazionale di Triathlon del 15 giugno, al Garda Classic Car Show del 15 settembre, dalla celeberrima corsa podistica “10 di Bardolino” ad ottobre ai trofei internazionali di calcio giovanile di inizio maggio e il campionato nazionale di Orienteering il 27 ottobre.

NUOVO IAT – INFORMAZIONE TURISTICA AL TOP
Il 29 marzo riapre l’Ufficio di Informazione Turistica di Piazzale Aldo Moro, completamente rinnovato dopo la vittoria del bando di assegnazione da parte della Fondazione Bardolino Top. Cambiano gli orari, con un’offerta più ampia e dilatata nel tempo; cambia l’immagine, con un restyling completo della cartellonistica, degli spazi interni e dell’esterno; cambia soprattutto il modo di concepire la promozione turistica, con uno staff che verrà continuamente formato e un’offerta più ampia e variegata di prodotti dedicati al turista e al suo tempo libero. Un occhio al territorio, ma uno all’esterno con la filosofia di proporre non un comune, ma un territorio intero. Per questo motivo sono già stati siglati rapporti di collaborazione diretta con i parchi tematici, i musei di Verona e della provincia, le aree tematiche di tutta la provincia di Verona, dalla Lessinia al basso veronese.

NUOVO SITO – PROMOZIONE TURISTICA AL TOP
Verrà pubblicato a brevissimo il nuovo sito di promozione www.visitbardolino.it, un portale che raggrupperà tutta l’offerta turistica del territorio e che sarò il punto di riferimento anche per quel che riguarda la promozione. È stato concepito per essere il più chiaro possibile, con una struttura che renda facile la navigazione e la fruizione delle informazioni contenute, cercando il miglior equilibrio tra il testo e l’immagine. All’interno si potranno trovare tutte le informazioni utili sia per il turista già presente sul territorio, ma anche e soprattutto per quello che è alla ricerca di una meta per le proprie vacanze. Per veicolare al meglio il messaggio partiranno alcune campagne sui principali social, le quali, costantemente e a rotazione, favoriranno l’incremento di visite al sito e quindi la scoperta di Bardolino. Non mancheranno le pagine dedicate alle strutture ricettive e di ristorazione, passando per quelle dedicate agli esercizi commerciali e ai servizi. Tutto il progetto prevede, una volta terminati tutti i testi in italiano, la traduzione nelle lingue inglese e tedesco.


Daniele Pagliarini
Ufficio stampa Fondazione Bardolino Top
Uff. 0456212586
Cell.3477341150
tw: @bardolinotop

Intervista a Stefano Ciffo Producer e Direttore di Produzione

22:35:00


Abbiamo intervistato per voi lettori Stefano Ciffo, Producer e Direttore di Produzione per il mondo dello spettacolo e dei programmi TV della provincia di Vicenza che con la sua esperienza ha conquistato anche Los Angeles.

1.Salve Stefano tanto talento e tanta esperienza ti hanno portato ad incredibili collaborazioni con un lavoro che spesso non porta fama per chi lavora dietro le quinte e dietro la videocamera; ti va di raccontarci la tua storia?
Fin da ragazzo ho sempre avuto passione per quel che riguardava il mondo dell’arte, dello spettacolo e soprattutto della televisione: infatti ho frequentato il liceo artistico e successivamente mi sono iscritto al DAMS di Padova, perché già avevo chiaro quello che avrei voluto fare da grande! Dopo la laurea ho fatto un master a Los Angeles alla NYFA dove ho potuto affinare le mie tecniche nel campo della produzione televisiva, grazie anche ad uno stage per la NBC. Tornato in Italia mi sono trasferito a Milano e ho cominciato a lavorare nelle case di produzione Magnolia  e Freemantle per le  reti tv Rai, Mediaset,la 7,discovery, dj tv e Sky.  Dopo un po’ di anni ho sentito il bisogno di tornare a LA, dove ho lasciato un pezzo di cuore, e grazie a conoscenze fatte durante il mio master ho potuto collaborare a diverse produzioni. Recentemente ho iniziato a lavorare per Endemol Shine Italy per la quale ho collaborato a un programma in prima tv su Rai 2 “Stasera tutto è possibile” con Amadeus e ho da poco finito di registrare “cucine da incubo” che andrà in onda in questi giorni su canale 9

2.Raccontaci una tua giornata sul set 
Premetto che il mio ruolo è quello di direttore/ispettore di produzione: seguo quindi tutto quello che riguarda l’organizzazionedi un programma. Il set èÈ il momento in cui tutta la preparazione fatta precedentemente in ufficio prende vita e si spera fili tutto liscio senza intoppi. Uno dei miei compiti principali  è proprio quello di coordinare tutti i reparti ovvero regia, operatori, autori, talent e concorrenti tenendo sempre conto del timing e del budget, in modo che ciò accada. 

Un lavoro del genere ti impegna mentalmente e fisicamente; immagino che la tua giornata non sia scandita dall’orologio! Come fai per realizzare e soddisfare le aspettative della produzione?
È vero: Le giornate sul set solitamente iniziamo molto presto e finiscono molto tardi. C’è da dire che quello che uno spettatore vede in tv è frutto di giorni di preparazione e lavoro d’ufficio: ci sono planning, scalette, sopralluoghi da effettuare arrivando infine al lavoro dello shooting sul set. Per soddisfare le aspettative della produzione bisogna quindi essere molto precisi, pratici e pronti a risolvere qualsiasi problematica per non avere poi ritardi nello shooting o sforamento di budget. 

4.Cerchiamo però di conoscerti meglio. Hai altre passioni oltre al tuo lavoro e il mondo dello spettacolo?
Mi piacciono molto la fotografia e il cinema. Ho anche una passione per la pittura, che purtroppo sto un po’ trascurando per mancanza di tempo.


5.Che persona ti consideri? Pregi e difetti?
Sono una persona determinata, precisa, pragmatica e con molta voglia di mettersi in gioco. Per alcuni un mio difetto è che sono un po’ troppo sognatore, ma io penso che credere nei miei sogni mi abbia portato dove sono ora, quindi per me rimane comunque un pregio! 

6.La musica nei video è fondamentale: che musica ti piace? 
Non ho un genere preferito: ascolto veramente di tutto, ma sono appassionato delle colonne sonore dei film, delle quali colleziono vinili! 

7.Il tuo programma preferito alla tv o Netflix?Il mio programma preferito in tv rimane sempre X factor e i talent  in generale, mentre per quanto riguarda Netflix mi piacciono molto le serie tv e ne seguo veramente molte.

8.Quali sono le maggiori esperienze, progetti, lavori ai quali hai partecipato?
X factor, ma come ti vesti, Italia’s next top model, isola dei famosi, Masterchef, shopping night, stasera tutto è possibile, cucine da incubo e anche alcune pubblicità con personaggi televisivi importanti .

9.Hai progetti a breve termine?
Sto valutando un paio di progetti importanti che mi sono stati proposti. il mio lavoro è molto stimolante proprio perché ci sono sempre nuovi progetti ed esperienze a cui poter partecipare. 

Ringrazio la redazione per avermi dato l’opportunità di far conoscere un po’ meglio il mio lavoro è per l’attenzione che mi è stata data. 

Ti auguro buon lavoro e spero di risentirti presto.

Da domani 28 Marzo è in rotazione il nuovo video di MARTE dal titolo "Sognare senza te"!

16:20:00

Da domani 28 Marzo è in rotazione il nuovo video di MARTE dal titolo "Sognare senza te"!
Quarto video e singolo estratto dall’album "ACROSS MY UNIVERSE" del cantautore siciliano Marte, eclettico polistrumentista, cantautore e regista dei video che accompagnano i suoi brani.

"Sognare senza te" VI ASPETTA su tutte le piattaforme digitali!
Link al video

In viaggio ai confini del Mondo: Kho Phayam (Thailandia)

18:07:00


In viaggio ai confini del Mondo: Kho Phayam (Thailandia) by  Amedeo Doda

Chissà se a qualcuno capiterà mai la buona sorte di approdare, un fausto giorno delle vostre vacanze, sulle coste di questa piccola isola del Mar delle Andamane nel sud della Thailandia. Dato l’inevitabile e splendido impatto iniziale, certamente non sarà necessaria una lunga riflessione per giungere alla ovvia conclusione di poter prolungare il proprio soggiorno in loco di qualche giorno, sempre che il tempo a vostra disposizione ve lo consenta. 
In Thailandia c’è un’isola per tutti i gusti: quella per fare festa come Ko Phangan e Ko Phi Phi e poi ci sono isole meno appariscenti e dall’atmosfera più discreta, che però conservano il fascino della vera Thailandia, dove assaporare la deliziosa intimità del luogo lontano da ogni chiassoso trambusto. 

Ecco! Ko Phayam fa parte di queste ultime, sperando che, a differenza delle sue più famose sorelle, possa mantenersi tale ancora a lungo nel tempo. Più piccola della vicina Kho Chang dalla quale dista soli 4 Km e ad una trentina di Km da Ranong, della cui provincia fa parte, la si può raggiungere via mare tramite slow boat in due ore con un costo di 200 bath, ovvero poco meno di 6 euro o con lo speed boat in circa un’ora aggiungendo alla spesa l’inezia di un euro e mezzo. 



L’isola si presenta come era Kho Samui o Kho Phi Phi trent’anni fa, prima del selvaggio e devastante sviluppo alberghiero. Qui non ci sono macchine, per cui è percorribile lungo le strette stradine lastricate solamente in scooter, presenti in numero nemmeno troppo eccessivo, e in bicicletta; la prima noleggiabile con una spesa di 150 bath (4,50 euro) al giorno. Molti turisti, tuttavia, scelgono di percorrerla tranquillamente a piedi, raggiungendo con facilità ogni punto dell’isola. 
La benzina che ha un costo di 40 bath (1,17 euro) viene venduta in bottiglie da litro in vetro lungo la strada. 
Le due spiagge principali sono quella di Ao Yai, conosciuta anche come Long Beach, e quella di Ao Kao Kwai detta Buffalo Bay, si tratta di due idilliaci litorali di sabbia finissima bianca all’interno di una baia che permette di contenere il moto ondoso al punto di sembrare una tranquilla piscina naturale di acqua cristallina dove immergersi è una vera delizia; imperativo avere con sè maschera e pinne per godere dell’abbondante presenza di vita sottomarina brulicante di coralli e pesci d’ogni specie. La spiaggia più grande è quella di Ao Yai con i suoi 3 km di lunghezza, anche in piena stagione turistica non vi sembrerà vero di poterla condividere con poche altre decine di persone. 



Altre belle spiagge degne di nota sono situate lungo la costa ovest come Heaven Beach, con la sua acqua verde trasparente e le sue mangrovie, e da lì poco lontano c’è Monkey Bay, una piccola baia che si raggiunge percorrendo un accidentato sentiero, circondato da una giungla rigogliosa dove, oltre le scimmie, c’è chi sostiene non sia difficile l’incontro con qualche serpente... comunque tranquilli, io non ne ho visto nemmeno l’ombra. Un consiglio: se decideste di fermarvi a Kho Phayam abbastanza del vostro tempo, non buttate via il vostro danaro acquistando i tours intorno all’isola poichè tutti i punti di maggior interesse sono facilmente raggiungibili ad una distanza massima di 6 Km dal villaggio del porto. Kho Phayam riserva diversi segreti da scoprire per chi ha un minimo di spirito di curiosità. Tra questi c’è Ko Kham, una vicinissima isoletta che si gira in 10 minuti. Da 6 anni è affittata a un tal Lorenzo, che insieme a un eremita giapponese e qualche capra ne sono gli unici inquilini! Data la vicinanza l’isola è raggiungibile a nuoto, in Kayak, o camminando per pochi minuti con la bassa marea; cosa che comunque non ho fatto per l’assoluta mia ignoranza sul funzionamento dei flussi e riflussi delle maree. 

In Kho Phayam il ritmo della vita, come noi la conosciamo, si riduce in modo impensabile; quindi un autentico toccasana per dimenticare lo stress di cui molte persone sono afflitte per quasi tutta la durata dell’anno. Sull’isola non ci sono catene tipo 7 Eleven, McDonald’s e neppure banche o bancomat, per cui è bene approvvigionarsi dei bath necessari o avere con sè euro o dollari facilmente convertibili in moneta locale in quel paio di uffici di cambio, spesso situati all’interno di qualche negozio o agenzia di tour operator. 

Tuttavia tranquilli perchè non vi troverete isolati dal mondo poichè il servizio internet è completamente attivo e offerto presso qualsiasi sia la vostra location.

A Kho Phayam dovrete dimenticare ogni tipo di sciccheria; i non molti ristorantini presenti, spesso non sono altro che poco più d'una capanna di bambù, però vi assicuro che il cibo è assolutamente ottimo e genuino; potrete facilmente trovare piatti di autentica cucina Thai partendo da 60 bath in su. Qui dovrete dimenticare le lunghe file di sdraio ed ombrelloni; qui è sufficente una stuoia o un'asciugamano e, se si desidera, trovare l'ombra sotto le palme o gli alberi di casuarina che circondano abbondantemente le varie spiagge. 
Appena sbarcati, sul molo verrete accolti da moto-taxisti riconoscibili dai loro giubbotti rossi o blu che con 70 bath (2,00 euro) pronti a trasportarvi ovunque desideriate trascorrere il vostro soggiorno. Era la prima parte di febbraio quando ho fatto conoscenza con Kho Phayam, quindi in piena stagione turistica e ricordo bene la malcelata goduria che  provai quando, ancora sullo slow boat, mi stavo avvicinando all'isola, infatti era chiara l'assoluta assenza di complessi alberghieri; solo qualche gruppo di bungalows e capanne sparsi qui e là quasi mimetizzati tra la vegetazione e nessun edificio che superasse i due piani; il tutto immerso nella pace e nel verde delle rigogliose colline. Una volta sceso sul molo ho dovuto percorrere meno di cento metri per raggiungere il Phayam Hostel precedentemente prenotato in booking, che con la spesa di 200 bath (poco più di 6 euro) a notte, mi ha ospitato per i miei sei giorni di fantastica permanenza. 

Per coloro che sono abituati alla vacanza di mare circondati da ogni confort e per gli amanti della movida, forse le caratteristiche di Kho Phayam non rientreranno nei propri favori, però per coloro a cui piace trovare il paradiso perfetto immersi nella più idilliaca quiete, ebbene Kho Phayam potrà essere la vostra prossima scelta; questo è assolutamente certo. 









Potete seguire i viaggi del nostro collaboratore Amedeo su FB: CLICCA QUI 
La foto gallery è di Amedeo Doda.


SVOLO DEL LEON (foto)

02:34:00
LA PRESENTAZIONE SUL PALCO DELLE MARIE DEL CARNEVALE 2019 E IL TRADIZIONALE “SVOLO DEL LEON” CHIUDONO L’EDIZIONE 2019 DEL CARNEVALE DI VENEZIA


 Venezia, 5 marzo 2019

Lo Svolo del Leon e la presentazione ufficiale della Maria del Carnevale 2019 hanno spazzato via la nebbia da Piazza San Marco. Una coincidenza che chiude in bellezza l'edizione 2019 del Carnevale di Venezia dal titolo “Blame the moon”, per il quarto anno consecutivo a cura del direttore artistico Marco Maccapani.

Linda Pani è la prescelta, colei che il prossimo anno si calerà dal campanile come Angelo del 2020. Due eventi che oggi hanno chiuso il Carnevale di Venezia sul palco “spaziale” all'ombra del campanile, in una piazza affollata. Un momento suggestivo ed emozionate che ha visto la nebbia attorno al campanile dissolversi man mano che lo spettacolo entrava nel vivo.


Il principe Maurice ha salutato tutte le 12 Marie del Carnevale, annunciando la vincitrice della selezione, Linda Pani, e la Maria dei lettori, Eleonora Boscolo.

Un video trasmesso dal maxi-schermo sul palco e le parole di Maria Grazia Bortolato, la “mamma” delle Marie, hanno ricordato Bruno Tosi, il fondatore del concorso iniziato nel 1999 e quest'anno giunto alla sua ventesima edizione.

Presenti Giovanni Giusto, consigliere comunale delegato alle Tradizioni, e l'Amministratore unico di Vela, Piero Rosa Salva. «Chiudiamo con il sole e con una piazza gremita un Carnevale realizzato, anche quest'anno, con entusiasmo e con il massimo impegno – ha detto Rosa Salva - abbiamo avuto importanti novità, come il volo dell'Angelo Guerriero e i carri carnevaleschi al Lido di Venezia e il ritorno dei carri a Campalto, che si sono rivelati entrambi un successo di presenze. Abbiamo cercato di interpretare al meglio le indicazioni dell’Amministrazione Comunale adattando la macchina organizzativa alle direttive su safety e security”.

Il Carnevale di Venezia 2019, che ha avuto come main sponsor Red Bull, è iniziato con il successo della Festa Veneziana sull’Acqua in Rio di Cannaregio, sabato 16 febbraio, e con il Corteo acqueo della domenica. Una kermesse per tutti i gusti, che ha visto coinvolti nuovamente i campi veneziani con un'offerta che andava da quella enogastronomica a quella cultura e teatrale. E poi le rievocazioni storiche dalla Ballata delle Maschere e il Taglio della Testa al Toro passando per la rappresentazione della lotta tra Nicolotti e Castellani, la musica della sera con i dj set.

Partecipatissime anche le cene del Lunatic Dinner Ball, le feste ufficiali del Carnevale di Venezia 2019 a Ca' Vendramin Calergi.
Marta Moretti

Miss Mondo allo Storya vince (foto)

00:39:00


MISS MONDO, selezione provinciale veneta 2019

In occasione della festa della Donna, nella famosa discoteca Storya di Santa Giustina in Colle (PD), si è svolta la selezione veneta del concorso internazionale di Miss Mondo Italia 2019.

Monica Morgan di Radio Piterpan ha presentato l’evento sensibilizzando il pubblico presente sulla condizione delle donne illustrando il progetto di solidarietà contro la violenza sulle donne di Casa di Fuga di Padova.

La giuria al femminile composta da personaggi del mondo della bellezza, del giornalismo, della moda, dello spettacolo, della televisione, della imprenditoria, ha decretato le seguenti vincitrici:

- 1^ classificata – MISS MONDO Semifinalista Nazionale – KATIA RIPARELLI, di anni 24 di Vigonovo (VE),
- 2^ classificata – MISS MONDO Semifinalista Nazionale – ALESSANDRA URSACHE, di anni 17, di Verona,
- 3^ classificata – MISS VITALITY’S – ANASTASIA NICOLETTI, di anni 15, di Polverara (PD),
- 4^ classificata – MISS 2BEKINI – DANIELA LACONI di anni 24, di Lusiana (VI),
- 5^ classificata – MISS GIL CAGNE’– MARIA ROSA MEDA RIZZATO di anni 20, di Mason Vicentino (VI),
- 6^ classificata – MISS CAROLI HOTELS – GIULIA BRUSAMOLIN di anni 21, di Grumolo delle Abbadesse (VI),
- 7^ classificata – MISS DEL WEB – DANIELA MALENCHI di anni 15, di Padova,
- 8^ classificata – MISS LEGGEREZZA – MAYA SILVIA TOVO, di anni 20, di Vicenza,
- 9^ classificata – MISS BELLEZZA – Briget Occhielli, di anni 19, di Torri di Quartesolo (VI).


Le prime due fasciate hanno acquisito l’accesso diretto alla semifinale nazionale del 31 maggio prossimo a Gallipoli.

Le altre fasciate della serata con accesso alla finale regionale, oltre a numerosi premi in palio (shooting fotografici, gioielli, capi di abbigliamento, ecc...) avranno l’opportunità di collaborare nel mondo della moda, dello spettacolo, della televisione, dell’accademia di Antonella Academy Agency.

Premiazioni speciali a 3 concorrenti che hanno vinto un viaggio offerto da di VG Mania a: Daniela Laconi, Giulia Brusamolin e Alessia Gaiani.

La numero 1° Cancian Anju e la numero 15° Nkandu Marinelle accedono direttamente all'accademia di Antonella Academy Agenzy.

Un ringraziamento alla direzione della discoteca Storya che ha concesso a Miss Mondo Italia 2019, regione Veneto, di essere presente in questa prestigiosa location, in particolare i sigg. Massimo Grassotto e Robin Rigon per la preziosa collaborazione, nonchè a tutte le varie aziende sponsor locali che credono nel concorso e che hanno contribuito alla riuscita della festa:

Azienda Agricola La Marostegana, Agriturismo La Penisola, I Viaggi di Susy Giramondo Viaggi, Antonella Academy Agency, Residenza Al Doge Beato, Neolife, Commerciale Elettronica, Hotel Filanda,VG Mania, Fioreria Bomboniere San Giorgio, Best Magazine, Best Print.

Coreografa della serata Darilia Reyes Acosta, che ha curato anche il make-up delle ragazze concorrenti.

Tutta la serata è stata coordinata da Antonella Marcon di Antonella Academy Agency, organizzatrice esclusivista del concorso di Miss Mondo Italia 2019 regioni del Veneto e Trentino Alto Adige, che ringrazia tutti gli ospiti di aver partecipato numerosi, i fotografi, il video maker e fotografo Denis J Axl, il proprio team, il service audio e luci.

Antonella invita tutti a seguire le varie selezioni sul web e sui social:

www.missmondo.it

Facebook: Antonella Academy Agency - Miss Mondo Veneto Trentino - Antonella Consulenza Immagine.

Instagram: antonellaagency – miss mondo veneto-trentino.

Si chiude il concorso di Nava Design e Open Milano MORE THAN BACKPACK: lo zaino ideale è organizzato e sicuro

00:22:00

Si chiude il concorso di Nava Design e Open Milano MORE THAN BACKPACK: lo zaino ideale è organizzato e sicuro
Finalmente svelati i nomi dei vincitori del concorso “MORE THAN BACKPACK, apri la mente e progetta lo zaino”, lanciato da Nava Design in collaborazione con lo spazio co-working Open Milano in occasione del Salone del Mobile 2018.
Il concorso, che si è rivolto a studenti e designer di ogni età e che invitava a progettare il proprio zaino ideale calato su una quotidianità urbana sempre più veloce e tecnologica, ha portato alla raccolta di un importante numero di progetti, tutti interessanti per l’idea e il piano di sviluppo che li accompagnava.
La giuria, formata dal direttore creativo di Nava Design, Gian Carlo Soresina, dal docente del Politecnico di Milano, Giulio Ceppi, dalla designer e docente dell’Università di Bologna, Sabina Betti, dal sociologo e docente dell’Università Cattolica di Milano, Leonardo Previ e da Giorgio Fipaldini, ideatore e founder di Open, ha valutato i progetti in base ai parametri di fattibilità, attinenza e originalità, e decretato un vincitore per ognuna delle categorie tematiche previste dal contest: travel, smart e design.
Il premio della categoria Design è stato assegnato al trio di designer Cristian Li Voi, Nicola Checchi e Filippo Bregoli. Il loro zaino ON TIME, ottimo connubio tra funzionalità ed estetica, con tasche esterne in rete, borsa interna estraibile e abbinamento di più materiali, è stato considerato il più aderente ad una possibile realizzazione. A loro, oltre al significativo omaggio dello zaino Nava della linea “Milano” disegnato da Naoto Fukasawa, l’opportunità di vivere uno stage in azienda per seguire in prima persona il processo di sviluppo del modello.
Danilo Battistelli è il vincitore della categoria Smart e dello zaino della linea Passenger. Il safety backpack da lui progettato, dotato di airbag negli spallacci e nel dorso, è pensato per diminuire i rischi causati dalle cadute dai mezzi su due ruote. Pulizia di forme ed essenzialità di volumi i plus apprezzati dalla giuria.
La giovane Giulia Alessandri ha vinto il premio Travel con il suo “Zip-to-One”, uno zaino modulare, pensato per adattarsi alle esigenze del fruitore, che all’occorrenza si scompone in due parti per contenere separatamente il necessario della giornata, tra attrezzature di lavoro, cambio per un breve stay out o per una sosta in palestra. A lei, in omaggio, l’organizzato zaino Gate, il miglior prodotto del brand per il viaggiatore urbano.
Un impegnativo seppur stimolante lavoro quello vissuto dalla giuria per selezionare i tre vincitori tra le tantissime proposte innovative in concorso. Con la conferma che la creatività è viva, che si alimenta di studio e intuizioni e sogni e che, se affiancata ad un reale bisogno, sa essere concreta, utile, lungimirante. Con la conferma che genialità e funzionalità possono convivere.

Intervista a Ilaria Mora

00:23:00


Abbiamo incontrato ed intervistato Ilaria Mora, un’affascinante fotomodella della
provincia di Padova, che sta conquistando il mondo del web grazie alla sua semplicità
e bellezza mediterranea.

Ciao Ilaria presentati ai nostri lettori. Dove sei nata? Quanti anni hai? Dove vivi...
Ciao a tutti! Il mio vero nome è Ilaria Fecchio anche se tutti ormai mi conoscono come
Ilaria Mora dato che sui social ho utilizzato sempre questo nickname e ormai ci sono
affezionata! Ho 23 anni e sono cento per cento padovana!



Un fisico invidiabile! Svelaci i tuoi segreti.

Fisico invidiabile? Uao!!! Adoro questi complimenti e vi ringrazio tanto! Comunque
niente di particolare se non fare una regolare attività fisica e cercare di mangiare il più
sano possibile concedendomi volentieri qualche coccola (la chiamo io) o sgarro!

Hai altre passioni oltre la moda e il mondo dello spettacolo?
Una cosa che mi piace fare molto è appunto andare in palestra. Per me è una valvola di
sfogo e mi rilassa molto quando sono nervosa. Ciò che mi ha fatto nascere la passione
per la palestra è stato proprio il mio fisico. Qualche anno fa pesavo ben 13 chili in più
e sentivo che il mio corpo non stava bene, perciò ho deciso di fare qualcosa per me
stessa e dedicare qualche ora alla settimana all’allenamento. Ora sono fiera di dove
sono arrivata, anche se penso che ci sia sempre da migliorare. Un’altra passione che
ho sono i miei nipoti, quando sono libera da impegni mi piace passare il mio tempo con
loro. Sono la mia gioia e mi riempiono il cuore.

Che persona ti consideri? Pregi e difetti?
Mi reputo una persona molto generosa, paziente e sensibile. Cerco sempre di aiutare chi
ha bisogno e chi è in difficoltà. Mi piace mettermi in gioco e sono molto determinata.
Alcuni dei miei principali difetti sono la testardaggine e il ritardo agli appuntamenti!
Una volta ho fatto aspettare una mia amica un’ora scusandomi con un regalo, però devo
dire che ci sto lavorando su questo aspetto.


Sogni nel cassetto?
Vivo abbastanza il momento per cui grandi sogni ancora in testa non ne ho, ma
sicuramente mi piacerebbe realizzarmi professionalmente e mettere in pratica ciò che
ho studiato nel mio percorso formativo. Oltre a questo che per me è la cosa primaria,
sarebbe interessante partecipare a uno shooting o spot per qualche marca importante.

Che musica ti piace?
Ascolto un po’ di tutto, dalle musiche italiane, americane o spagnole.

Il tuo programma preferito alla tv o Netflix?
Diciamo che seguo spesso Uomini e Donne su Canale 5, ma sostanzialmente per farmi due risate. Preferisco di gran lunga le serie TV come ad esempio Vikings o il Trono di Spade.

Quali sono le maggiori esperienze, progetti, lavori ai quali hai partecipato?

Ho partecipato a qualche sfilata locale e un’esperienza che mi è piaciuta molto è stata quella di fare le selezioni per Miss Italia Curvy.

Hai progetti a breve termine?
A breve termine no, ma sono aperta a tutto, quindi se avrò delle proposte interessanti sarò felice di valutarle.

Descrivi Ilaria in 3 parole.
In tre parole? Troppo poche!! Ci provo... Allora complicata, intraprendente e con un velo di mistero.

Dopo 10 anni di innovazione nel campo degli Smartphone, Galaxy S10

00:30:00


Dopo 10 anni di innovazione nel campo
degli Smartphone, Galaxy S10e, S10 e
S10+ definiscono la nuova generazione di
dispositivi mobili.
Questa è la promessa di Samsung la quale dice di aver riprogettato interamente
il design al fine di rimuovere ogni elemento di distrazione per la visione.
Nessun notch, nessun disturbo. Tagli al laser perfetti, sistemi di sicurezza
a schermo e display Dynamic AMOLED, fanno dell’Infinity-O Display lo
schermo Galaxy più innovativo di sempre.
Una fotocamera intelligente per scatti eccezionali.
Scatta foto sempre perfette con la fotocamera intelligente che suggerisce
la composizione ideale dell’immagine e ottimizza automaticamente le impostazioni a seconda della scena.10 la rivoluzion

Con la Condivisione di Carica Wireless condividi la tua carica con altri
dispositivi mobili. Inoltre, la Ricarica Rapida wireless 2.0 riporta il tuo
telefono al 100 % più rapidamente.


Cinem L’Infinity-O display spinge al
limite la tua esperienza visiva.
L’Infinity-O display spinge al limite la tua esperienza visiva.
Samsung ha eliminato ogni tipo di distrazione per un’esperienza di
visione cinematografica. I bordi sono ridotti al minimo e tutti i sensori
integrati al di sotto del display. Scopri l’incredibile qualità di visione.
*La risoluzione predefinita FullHD+ può essere cambiata in Quad HD+
nel menu Impostazioni.
*La disponibilità di modelli e colori può dipendere dal Paese o
dall’operatore.

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by