Facebook

Travel Mind, la prima regia di Ami Paola Codovini: "voglio essere gli occhi del mondo".


Travel Mind, la prima regia di Ami Paola Codovini: "voglio essere gli occhi del mondo".
Ci racconti come nasce la TRAVEL MIND – Movie Production di cui sei fondatrice?
La Travel Mind nasce con lo scopo di dare vita ai viaggi della mia mente e di tutti quei giovani di talento dotati di grande creatività e voglia di fare, perché creare è il miglior modo per rimanere sempre vivi. Per viaggio, quindi, la Travel Mind non intende solo il viaggio effettivo, che è quello che la mia società propone in prima linea alla ricerca dei tesori nascosti del mondo, ma anche il viaggio inteso in senso metaforico della nostra mente e fantasia che può coinvolgere dal cinema, alla TV, al web, pubblicità di ogni genere e molto altro ancora…

L’intento è proporre un nuovo modo di viaggiare e di essere, di conseguenza, viaggiatore. Ci spieghi meglio questa filosofia?
Questo vorrei farvelo scoprire step by step. Non si può rivelare tutto e subito, questa è anche una delle regole della Travel Mind; per appagare la vostra curiosità posso soltanto svelarvi la finalità del progetto della nostra società cioè quello di mettere alla luce un programma che sarà in grado di rivoluzionare completamente un settore, quello del turismo, incrementando la sua crescita in misura pari al doppio rispetto ai numeri attuali. Il tutto senza mai dimenticare il codice del viaggiatore di cui la Travel Mind è fondatrice e promotrice, la “conditio sine qua non” per accedere a tutte le agevolazioni che il nostro servizio offre.

L’idea di dare vita, in poco tempo, ad una vera e propria “impresa” con i connotati da te sopra illustrati ci sembra un obiettivo già ben riuscito. Percepiamo, inoltre, un’apertura al nuovo e in tal senso ci chiediamo: ci sarà spazio per innovative modalità di diffusione e relazioni, quali ad esempio un futuro format televisivo?

Assolutamente sì! E’ già in preparazione il Format Televisivo. Preparatevi ad una vera e propria bomba esplosiva dove la bellezza in toto fa da padrona assoluta. La Travel Mind non vede l’ora di stupirvi e donarvi qualcosa di strepitoso per accompagnare le vostre giornate con cultura e bellezze di ogni genere.

Soffermandoci adesso sulla tua prima regia. Com’ è stato e com’è cimentarsi in un’esperienza anzi in un’avventura del genere che comporta non poche complicazioni?
Io sono un’attrice che si diletta a fare la regista, sono figlia di grandi professionisti e non parlo solo di legami biologici; amo, infatti, circondarmi di persone che stimolano costantemente la mia intelligenza e la mia creatività artistica; per questo motivo mi piace confrontarmi su più aspetti ed intraprendere più attività...Non poteva essere altrimenti dal momento che sono circondata di “grandi”.

Bisogna dire che le tematiche che ti proponi di indagare con questo primo progetto non sono, infatti, tra le più semplici. La donna, il suo ruolo e diritti da “rivendicare”… L’islam visto dagli occhi delle donne che è ben diverso da quello delle “guerre di religione”. L’islam- Occidente di cui siamo abituati a sentir parlare è così?
Certamente! Tutto cambia a seconda dell’osservatore e della prospettiva, da qui il nome breve del documentario “Voglio essere gli occhi del mondo”; il nome nasce proprio dalla voglia di far vedere tutto ciò che di bello esiste nel mondo e dargli vita eterna. Per rispondere alla tua domanda riguardo la religione islamica, Il Corano come la Bibbia può essere di duplice interpretazione e personalmente voglio sposare quella per la quale mi sono avvicinata all’Islam pur rimanendo Cristiana: questa religione - fonte di grande ispirazione - integrata alla conoscenza dei testi biblici, mi permette di avere una visione di insieme.

Quali sono i principali ostacoli che ti stai trovando ad affrontare nella realizzazione di questo grande progetto che ambiziosamente non escludiamo affatto possa diventare di respiro mondiale?
Sono dell’idea che in un Paese in cui tutti ci focalizziamo sugli ostacoli e le carenze più o meno effettive del sistema italiano, io voglio concentrarmi sulla costante realizzazione dei miei progetti. Il mio sogno è creare una società competitiva a livello mondiale pur rimanendo made in Italy. Sono orgogliosa delle mie radici e la mia arma vincente è essere figlia del mondo senza comunque mai rinnegarle.

Prima di salutarci ci ricordi su quali canali ti potranno seguire i nostri lettori per restare sempre aggiornati?
Certamente. Prossimamente sarò in onda su canale 21, su Sky Blu - canale 904, oltre a Stracult (Rai 2). Rimanete costantemente aggiornati attraverso il mio sito web “amicodovini.com”, il mio profilo Facebook ed il mio personale canale Youtube...Insomma, seguitemi!

Photo credit Giovanni Bocchieri.

Share this:

Posta un commento

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by