Facebook

IL PREMIO ALLA CARRIERA ANGELI

IL PREMIO ALLA CARRIERA “ANGELI”
La cerimonia della premiazione si svolgerà VENERDI’ 16 GIUGNO 2017 alle ore 18.00, all’Alexander Museum Palace Hotel nella famosa “GALLERIA DEGLI SPECCHI”, dal conte Alessandro Marcucci Pinoli, a Pesaro. Insieme alla premiazione si svolgerà l’inaugurazione della mostra d’arte internazionale “ANGELI” di Fotografia, Arte digitale e Moda. Gli artisti, fotografi e stilisti di grande rilievo sono: Aida Abdullaeva (Arte), Miguel Angel Acosta Lara (Arte digitale), Akmal Nur (Arte), Wilson Santinelli (Fotografia), Paola Zannoni (ArteModa), Fabiana Gabellini (Moda), Sladana Krstic (Moda), Silvia Monticelli (Moda), Melissa Caldari (Moda). Le loro creazioni danno vita a nuovi dialoghi tra riflessione e critica, tra arte e pensiero, ma soprattutto tra arte e vita. Ricerche, espressioni artistiche differenti e proposte eterogenee, che nelle loro diversità, offrono, una personale visione del mondo.
Si tratta di un evento di importanza unica nel territorio marchigiano, nato grazie alla determinazione e al genio della straordinaria artista Aida Abdullaeva che, con grande vitalità e contagioso entusiasmo, si è prodigata per la realizzazione di un appuntamento ideale sia per ogni amante dell’arte, sia per tutti coloro che sono sensibili ai più importanti temi sociali di oggi e di sempre. La mostra e il premio alla carriera “Angeli” sono dedicati alle malattie rare Sensibilità chimica multipla (MCS) e Fibromialgia.


Aida Abdullaeva, l’arte è una continua ricerca di significato
Aida Abdullaeva è una nota artista di origine russo-uzbeka, nasce a Tashkent nel 1969 da una famiglia di ingegneri. Sua madre, grande amante dell'arte, trasmette la sua passione alla figlia che sin da piccola manifesta una spiccata dote artistica, e frequenta corsi di disegno. Dopo essersi brillantemente diplomata all'Istituto Artistico della capitale, si iscrive all'Università e si laurea in Lettere e Scienze Culturale (Scienze Artistiche di Metodologia e Organizzazione delle Attività Educative e Culturali). Nel frattempo partecipa a numerosi concorsi riscuotendo lusinghieri risultati di critica. Nel 1998 si trasferisce in Italia. Dal 2002, è sempre alla ricerca di nuovi motivi di espressione artistica. Partecipa a numerose mostre personali e collettive (più di 60) in Italia e all'estero, sia di pittura che di ceramica artistica: Milano, Gubbio, Camogli, Santa Margherita Ligure, Genova, Porto San Giorgio, Riccione, Macerata, Jesi, Forlì, Fano, Spoleto, Spa (Belgio), Venezia, Bergamo, Museo Canova a Possagno, Varese, Pesaro, Roma, Palermo, Tashkent(Uzbekistan) Brescia ricevendo plausi dalla critica. Tra i critici che hanno parlato o scritto dei suoi lavori, ricordiamo Vittorio Sgarbi, Paolo Levi,  Elena Gollini, Giuseppe Martucci, Alfredo Barbagallo.
Aida Abdullaeva ha ideato e curato questo premio per amore dell’arte, dell’eccellenza e della bellezza per riconoscere i risultati e promuovere nei vari campi della vita e del lavoro i frutti della passione, dell’ingegno e dell’impegno umano. 
I Premiati e i partecipanti sono stati scelti da 4 continenti diversi: Europa, Sudamerica, Asia e Africa. Il premio alla carriera “Angeli” verrà conferito a: Miguel Angel Acosta Lara (Messico), Natasha Hart MBE (Russia) , Wilson Santinelli (Italia), Steven Torrisi (Italia), Airin Eddie (Kenya), Mario Mazzoleni (Italia), Cristian Raggi (Italia), Sladana Krstic (Croazia) .

Miguel Angel Acosta Lara, emozioni, bellezza e pulsazioni vitali
Miguel Angel Acosta Lara nasce a Puebla de Zaragoza, città degli Angeli, in Messico. E’ un artista che sviluppa percorsi creativi, immaginari e virtuali, utilizzando l’arte della fotografia e le tecnologie computerizzate. Autodidatta, ha imparato prima attraverso libri e riviste poi con i tutorial sul Web.  Artista conosciuto a livello internazionale, con le sue opere è capace di generare forti emozioni che trasportano dall’immaginario al reale e viceversa. L’arte digitale è la sua vera vocazione insieme alla foto manipolazione; i suoi lavori sono una combinazione tra sfondi surreali ed emozioni, giocando con luci colori e contrasti, l’artista dona alle sue immagini qualcosa di speciale. I soggetti che interpreta sono quasi sempre   femminili   immersi in scene romantiche o di sofferenza; la sua filosofia di vita è che tutto può essere rappresentato con la bellezza. Le sue opere raccolgono il plauso di tantissimi estimatori: sono state esposte nelle principali Gallerie d’Arte del mondo e compaiono nelle più importanti riviste di fotografia e di arte moderna.

Natasha Hart, una sportiva di cuore  
Natasha Hart nasce in Russia e si trasferisce a Londra nel 1991. Ama la pallacanestro e nel 2006, crea  la società Newham All Star Sports Academy (NASSA), per fornire lezioni gratuite di basket per i giovani nel borgo londinese di Newham. Il suo obiettivo è quello di creare buoni cittadini tanto quanto grandi giocatori di basket. Natasha ritiene che NASSA possa essere un veicolo per accedere alle opportunità che spesso non esistono per coloro che vivono in comunità svantaggiate, come a Newham.  Natasha detiene, inoltre,  il primato  di aver portato le torce alle Olimpiadi per più volte. E’ stata  invitata a portare la Torcia Olimpica per i Giochi di Londra del 2012 e, inoltre, è stata  scelta per portare la Torcia Paraolimpica durante i Giochi invernali di Sochi 2014, in Russia. Nel mese di giugno 2015, Natasha è diventata Membro dell’Impero Britannico (MBE) nell’elenco “Queen’s Birthday Honors”, per i servizi di Sport nell’est di Londra. L’MBE, Member of the British Empire, è una delle più importanti onorificenze riconosciute dall’Impero Britannico ai propri cittadini e sudditi, famosa per essere stata donata a diversi esponenti nel mondo, per meriti ottenuti, ad esempio i Beatles, Paul McCartney, Lewis Hamilton campione del mondo Formula 1; Jackie Chan attore, registra e produttore cinematografico; Adele cantante vincitrice di Oscar; Christopher Bailey, stilista e direttore creativo di Burberry ecc.

Wilson Santinelli, la fotografia come stile di vita e percezione dell’anima
La passione per la fotografia esplode quasi per caso nella vita di Wilson che inizia così il percorso da autodidatta in compagnia della sua reflex. Vincitore di vari premi e maratone fotografiche tra il 2010 e 2014 espone in collettive e personali in vari punti delle Marche. Prima per importanza, la personale all’Alexander Museum di Pesaro con: “RACCONTI (Fotograficamente parlando)”;  prima per emozioni, la piccola mostra di Cerasa “…di Volti e di Ricordi” incentrata su ritratti e ricordi di anziani del paese. Nel 2012 e nel 2014  è protagonista di due mostre fotografiche nella chiesa San Michele di Fano prima con “…e di fotografia” e poi  con “Ad ognuno la sua Arte”, dove dona 900 fotografie in cambio di pensieri scritti. Significativa, nel 2012 , l’esposizione alla Biennale di Venezia con alcune fotografie in bianco e nero. La “sana ossessione” per la fotografia, lo conduce a divenire, nel 2012, fotografo professionista e ad offrire corsi di formazione per chi vuole affacciarsi al mondo della fotografia.

Mario Mazzoleni, Arte, cinema, impresa e sport
Mario Mazzoleni, gallerista e figlio d’arte, ex arbitro di Calcio di serie A, è opinionista televisivo e conduttore di una trasmissione sportiva. Quarantasei anni ed una biografia piuttosto intensa alle spalle, sia in ambito artistico, con il diploma all’Accademia di Bergamo, che sportivo nella massima serie calcistica italiana. Carattere tosto, grande personalità e carisma, nel corso di questi ultimi anni si è ritagliato uno spazio rilevante nel panorama artistico contemporaneo internazionale con una serie di eventi pubblici e privati che hanno ottenuto grandi successi di critica e di pubblico. È lui il patron del Gran Galà “Arte, Cinema e Impresa” giunto con successo alla terza edizione.

Sladana Krstic, creatività, tanto colore e cuore
Creativa ed originale, studia moda nel suo paese d’origine, la Croazia e negli anni successivi, è accolta in  Italia  come uno dei nuovi talenti della moda europea. Grazie al programma di Rai2 "Detto Fatto"  si fa conoscere al grande pubblico; Gianni Molaro, è tra i suoi estimatori. Collabora con il settimanale nazionale “DiTutto” curando una rubrica dedicata alla moda. Lo stile di Sladana è caratterizzato da una convinta scelta del colore sempre vivace e deciso, particolarmente adatto alla donna di oggi, capace di lottare fino in fondo  per i  propri sogni e dotata di un grande cuore.  L' anno nuovo si è presentato fin da subito assai produttivo e accattivante per Sladana: a gennaio  ha infatti iniziato a collaborare a livello di organizzazione e di regia nel backstage ad Altaroma, mentre a febbraio è stata confermata come giurata nel concorso nazionale “I 2 MONDI” al Teatro San Paolo di Roma dove ha dato vita a una performance inspirata alla storia di "Alice nel paese delle meraviglie". Nel marzo 2017 veste con la sua ultima collezione le finaliste nazionali del fashion show "The Look Of The Year Castelli Romani" nella prestigiosa cornice del Teatro Aurora di Velletri.

Airin Eddie, bellezza e tradizione  made in Africa 
Stile e tradizione locale: Airin Tribal è un marchio di moda che mira a combinare lo stile internazionale con le influenze africane. La collaborazione con artigiani africani e l'utilizzo di tecniche e tessuti tradizionali, rende questa collezione unica nel panorama della moda internazionale, dove tessuti colorati e forme floreali prendono vita legando fortemente l’uomo alla natura. Si tratta di una collezione 100% ‘made in Africa’. Forti, dunque, i richiami alla bellezza di ciò che ci circonda e alla cura per conservare il colore e la luce che la natura comunica. 

Steven  Torrisi, ecletticità, stile e  ST. Oscar Della Moda 
Steven Torrisi nasce a Siracusa nel1973. Apre la sua attività di Antiquariato nel 1990, denominata “Pandoras' Box”. Nel 1997 partecipa al concorso “il più bello D’Italia", diventando uno dei finalisti nazionali;  una nota agenzia di Milano lo recluta come modello e fotomodello. In seguito Steven viene scelto per il programma "Carramba che Fortuna" di Raffaella Carra' con Iapino e Magazu', che riconoscono  in lui promettenti doti da ballerino.  Nel 1998 intraprende come coreografo il  percorso di “Miss Italia” divenendone responsabile per numerose edizioni; diviene anche agente di Miss Italia nel mondo. Partecipa a numerosi eventi e Kermesse come "Donna Sotto le Stelle” a Roma e la "Notte della Moda Palermo";   vince concorsi nel campo della moda e riceve prestigiosi riconoscimenti nazionali come stilista. Dal 2016 è Direttore Artistico per il Tour e la collezione “Baci Stellari” By Valeria Marini. Direttore Artistico per il Premio Nazionale ST. Oscar Della Moda 2017.

Cristian Raggi, stilista della luce e del marchio BaciStellari
Cristian Raggi cresce lavorando nell’azienda di famiglia, la  “Raggi Lampadari”  presente nel settore da oltre cinquant'anni. Fonda la “Raggi lampadari Creations”, ottenendo  innumerevoli riconoscimenti tra cui anche il premio per il miglior prodotto ‘Made in Italy’ consegnato dal Senatore Cinese Zhu e dal senatore Pianetta. Si aggiudica così il titolo di  "primo stilista della luce"  e, grazie alla sua  creatività,  negli anni successivi, riesce a celebrare  un originale connubio tra luce e moda. Ad oggi, il giovane Cristian Raggi, vanta nelle linee esclusive. della “Raggi Creations”,   prodotti realizzati insieme ad importanti designer e icone italiane come Valeria Marini.




Articolo di Melissa Caldari 







Share this:

Posta un commento

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by