Facebook

3° MEMORIAL MAX ZUIN PADOVA


COMPETIZIONE, ADRENALINA E COMMOZIONE TRA ACQUA E SPALTI

E’ strabiliante quello che può nascere dall’affetto e dal rispetto per una persona scomparsa che si intrecciano ad una passione comune. 
Domenica scorsa, 20 marzo 2016, siamo stati invitati ad assistere al 3° Memorial Max Zuin presso le piscine del C.S. Plebiscito di Padova, manifestazione ideata da Fabrizio Edoardo in memoria del suo predecessore alla guida della 2001 Nuoto Master Padova, scomparso prematuramente.

Si sono alternati ai blocchi di partenza ben 832 atleti da 59 società italiane appartenenti alla Federazione Italiana Nuoto e provenienti prevalentemente dal centro nord, per qualcosa come 1594 presenze gara e 67 staffette, riconfermando il Memorial Max Zuin uno tra i più importanti appuntamenti natatori master della Penisola, capace di attirare alcuni tra i più grandi atleti italiani in questo campo –oltre ad un gran successo di pubblico. 

Pubblico e atleti, che affollano gli spalti superando le mille presenze e che in quei 25 metri d’acqua vedono un mondo grande, il luogo preferito dove misurarsi con se stessi, dove far crescere rispetto, legami e sana competizione, hanno reso onore ad una persona che era conosciuta e stimata come un grande amante del nuoto e portavoce di ideali di coerenza e di lealtà, come lo ha descritto nelle sue parole la sorella Daniela in un momento di raccoglimento e profonda commozione. 

Non sono mancate numerose premiazioni e sono stati stabiliti record. 
Tra i momenti più sentiti la premiazione dei 100 farfalla, la gara in cui Max Zuin si esprimeva al meglio, e sicuramente il record italiano stabilito dal quartetto della squadra di casa 2001 Nuoto Master Padova composto da Materazzo Erica, Costantini Isabella, Stecca Antonella e Catanzaro Manuela nella disciplina di staffetta 4 x 100 misti categoria m 200 con il tempo di 6'02" 02.
Sottolineiamo anche le ottime performance degli ultraottantenni Pietra Cavoli della 2001 Padova e di Del Bianco Luciano del G Udine.

Nella classifica a fasce di società fino a 15 atleti si impone la Nuotatori Veneziani, fino a 25 Candido Cabbia, fino a 50 Riviera Nuoto e fino a 75 Acquaviva 2001. Quest' ultima, guidata da Gaudiano Massimo e Alverdi Cristiano, bissa il successo imponendosi anche nella classifica assoluta e vincendo così il 3° Memorial Max Zuin davanti a Padovanuoto seconda e 2001 Padova terza, che per ospitalità ha ceduto il terzo gradino del podio alla quarta arrivata Riviera Nuoto.


Ecco un riepilogo dei risultati e delle premiazioni più importanti:

Migliori prestazioni assolute 
Femminile Parrochi Silvia   Soc. Molinella Nuoto100 delfino 1:07.73
Maschile Delli Guanti Gaetano  Natatorium Treviso 200 rana 2:45.82

Miglior prestazione 100 delfino (gara di Max)
Femminile Parrochi Silvia   Soc. Molinella Nuoto  1:07.73
Maschile Drusian Simone  Soc. Arca  57.79

Record Italiano 4 x 100 mista femmine cat 200-239
Materano Erica, Costantini Isabella, Stecca Antonella, Catanzaro Manuela  6:02.02

Atleti più anziani
Femminile Cavoli Pietra classe 1935 Soc. 2001 Padova 
Maschile Del Bianco Luciano classe 1934  Soc. G.Udine 

Classifica fasce 
Fino a 15 atleti
1° Nuotatori Veneziani
2° Rari Nantes Venezia
3° Natatorium Treviso
16-25 atleti
1° Candido Cabbia
2° Arca
3° Acquambiente
26-50
1° Riviera Nuoto
2° Nuotatori Padovani
3° Padovanuoto
51-75
1° Acquaviva 2001
2° 2001 Padova

Classifica assoluta
1° Acquaviva
2° Padovanuoto
3° 2001 Padova
4° Riviera Nuoto
5° Nuotatori Padovani
6° Team Euganeo

Nei dettagli:

dal punto di vista sportivo in campo femminile si sono distinte Parocchi Silvia del Molinella Nuoto, miglior prestazione assoluta femminile della manifestazione nei 100 farfalla con 1:07.73 a pochi decimi dal record italiano di categoria. Nei 50 stile libero Pavan Silvia del Centro Nuoto le Bandie prima m 25 con 28.68, battuta solo da Ferracci Veronica under 25 dell' Acquaviva 2001 che ha fermato il crono a 27.89. Cantiani Roberta del nuoto Vicenza Libertas nella medesima specialità vince la categoria m45 con 29.72 davanti a Borgato Caterina del Padovanuoto seconda con 30.09. Quest' ultima si è messa in luce anche nei 50 delfino vincendo la categoria m 45 con il tempo di 32.59. Nel riscontro cronometrico della medesima specialità la più veloce è stata, però, Tomasetto Elisabetta u25 del Centro Nuoto Le Bandie con 31.89 e per la categoria m 25 la già campionessa italiana Cecchinello Giulia della società Acquambiente con il tempo di 29.29.

Powered by:

Ottima prova nei 50 rana per Tosin Marta della soc. Aquapolis con il tempo di 36.00 e per Vettorello Lisa dell' Acquaviva 2001 nei 100 dorso con 1:14.58, prima m 40. Spettacolo puro nella disciplina dei 100 misti che hanno visto le agguerrite categorie m45-50 darsi battaglia per il podio. Nella cat m 45 Sedran Maria Francesca della Nuotatori Veneziani si impone con il tempo di 1:16.91 di soli 5 centesimi sulla diretta rivale dello Stile Libero Murgia Anna, mentre nella cat m 50 bissa la vittoria Parocchi Silvia con 1:10.53, miglior crono di specialità, davanti alla campionessa del mondo Corò Monica.
In campo maschile la miglior prestazione assoluta è stata segnata da Delli Guanti Gaetano della Natatorium Treviso nei 200 rana con il tempo di 2:45.82. Ottime le prestazioni nella medesima specialità di Maniero Andrea del Master Aics Brescia che vince la cat m 30 con 2:23.81, miglior crono e di Pastrello Andrea dello Sporting Club Noale con 2:27.39 che vince la cat m 25. Ottimo il crono di 1:01.16 di Zoccarato Filippo del Centro Nuoto Tezze e miglior prestazione nei 100 dorso. Nei 100 farfalla i crono migliori sono siglati da Drusian Simone m 25 dell' Arca con 57.79, seguito da Modolo Michele m 30 del Montenuoto con 59.33. Ottimo punteggio tabellare ottenuto anche da Masetto Emanuele del Riviera Nuoto vittorioso nella cat m 45 con il tempo di 1:02.97. Serrata la lotta per il podio dei 100 misti categoria m 25 con Lazzaro Rudy del Riviera Nuoto che abbatte il muro del minuto chiudendo in 59.99 davanti a Lincetto Mattia dello Sporting Club Noale, al 3° classificato Tomasetto Cristian dell' Acquambiente e Don Sebastiano della Soc. Garda Salò 4° di qualche centesimo. Miglior punteggio tabellare dei 50 farfalla quello messo a segno da Pietro Ungarelli della 2001 Padova che ha chiuso la specialità in 29.10. Nei 50 rana maschi si sono messi in luce Pastrello Andrea m 25 primo nella cat m 25 con il tempo di 30.67 dietro solo a Maniero Andrea cat m 30 che ha chiuso in 30.44. Miglior punteggio tabellare di specialità quello ottenuto da Florit Andrea della Padovanuoto. Il miglior crono assoluto nei 50 sl con 24.28 è stato segnato da Tomasetto Cristian m 25 dell' Acquambiente.

Di Chiara Musino


Share this:

Posta un commento

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by