Facebook

BEST MAGAZINE presente alla inaugurazione di HYDROGEN FESTIVAL


BEST MAGAZINE è stato ospite martedì 9 giugno ad uno degli eventi musicali ed aggregativi più importanti che si svolgono in Italia, quell' HYDROGEN FESTIVAL che è giunto alla ottava edizione e che vede in cartellone per ben due mesi, band e artisti di caratura planetaria come Mark Knopfler, Lenny Kravitz, Noel Gallagher e i suoi High Flying Birds, inoltre nella meravigliosa cornice di villa Contarini si esibiranno anche  i Chemical Brothers, Pintus, Damian “Jr.Gong” Marley, Ben Harper, Anastacia e lo spettacolo di "Romeo e Giulietta - Ama e cambia il mondo". Per il calendario completo CLICCA QUI



Siamo stati invitati nell'area Vip e abbiamo assistito alla conferenza stampa, dove hanno presenziato al taglio del nastro, Diego Zed, Valeria Arzenton e Daniele Cristofoli del gruppo Zed, il sindaco di Piazzola sul Brenta Zin, il patron di Hydrogen Bresci, il dott. Solimeno di AirCanada e il dott. Mazzotti di Alcatel Onetouch.
Grande accoglienza e cordialità, organizzazione e attenzione ai particolari sono i punti forti di Zed Live, che ci regala ogni anno grandi eventi e concerti spettacolari, a loro tutta la nostra stima e gratitudine!



Il palco della Company Arena di Piazzola sul Brenta (Pd) è stato inaugurato da una band superlativa e pluripremiata, i californiani ONEREPUBLIC
La band del frontman Ryan Tedder ha sciorinato un live set spettacolare, infiammando il pubblico accorso da tutta Italia, composto perlopiù da ragazzine e teenagers che non hanno fatto mai mancare il proprio supporto, incitando e cantando gran parte delle canzoni.



I OneRepublic hanno conquistato le classifiche mondiali e bisogna dire a giusta ragione visto la professionalità e l'eccelsa qualità artistica, tra i brani pop da charts si sono ascoltati anche mood di soul e una performance solista di chitarra di Zach Filkins che ha eseguito un brano di flamenco veramente emozionante. 
Brani come “Apologize”,“Stop and stare”,“All the Right Moves” e “Secrets” hanno letteralmente infiammato tutta la Company arena.
Ryan Tedder ha suonato il piano in mezzo alla passerella centrale ricevendo la classica bandiera tricolore che è stata più volte sventolata dallo stesso che ha più volte ringraziato i fans per l'affetto dimostratogli, masticando qualche parola in italiano, una macchina perfetta il resto della banda Drew Brown alla chitarra, Brent Kutzle al basso, violoncello ed Eddie Fisher alla batteria.
Il concerto si conclude con una magnifica interpretazione di Ryan del celeberrimo "What A Wonderful World" sotto una pioggia di corriandoli!!



Come opener hanno calcato lo stage i SANTA MARGARET, presentando il loro album intitolato “Il suono analogico cova la sua vendetta” Vol.1 e Vol.2 (per la Carosello Records), che sarà disponibile in versione vinile e nel mercato digitale.
La loro esibizione mi ha entusiasmato, in particolar modo la cantante Angelica Schiatti, bravissima, con una voce sicura e una padronanza del palco veramente straordinaria.
La band non è da meno, suona come Dio comanda e brani come  “Voglio urlare i miei sogni”, “Riderò”,“Vieni a gridare con me”, tralatro ascoltati come colonna sonora dell’ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo “Il ricco, il povero e il maggiordomo”, raccolgono il giusto consenso e ottengono un vibrante scroscio di applausi.



Immediatamente dopo sono saliti sul palco un'altra female fronted band
i newyorkesi The Last Internationale, trio che si muove nel music system sotto la protezione di Tom Morello.
Hanno suonato un set abbastanza corto presentando un sound influenzato dal country roots, dal punk e dal rock anni 70. 
Alla voce e basso la bravissima Delila Paz che ha stupito per energia e carsima, eletrizzante e con una voce in bilico tra Blondie e Joan Jett.

Un grazie allo staff di Zed, a RRR Remi Real Rock, e al pasticcere per la magnifica torta, divorata in pochi minuti nel buffet dell'area vip!
Visita il sito: http://www.zedlive.com


Share this:

Posta un commento

 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by