Facebook

News

Fashion

Latest Updates

MISS PLAYALOCA 2018 by Miss Stella del Mare (foto)

23:35:00

5^ Selezione provinciale triveneta di Miss Stella del Mare 13/06/2018

Bellezza, moda, e talento, si sono incontrate nella suggestiva location estiva del Playaloca di Castelfranco Veneto (TV), per dare vita alla 5^ selezione provinciale triveneta del concorso nazionale di Miss Stella del Mare 2018.
Presentatore della selezione che ha decretato la vincitrice della serata “Miss Playaloca” è stato Stefano Ferrari, di Radio Company.
All’apertura dell’evento sono intervenute le testimonial del concorso nazionale di Miss Stella del Mare: Francesca Cornali, Antea Meligrana, Laura Capilungo, finaliste nazionali del 2018, oltre a Lisa De Franceschi eletta Miss Teenager alla finale nazionale 2017.
La giuria composta da personaggi del mondo della bellezza, del giornalismo, della moda, dello spettacolo, della televisione, della imprenditoria veneta ha decretato le seguenti stelline vincitrici:
- 1^ classificata – MISS PLAYALOCA – Nicole Gorda di anni 18, di Cornuda (TV)
- 2^ classificata – MISS BELLEZZA – Erika Marazzato di anni 16, di Trebaseleghe (PD),
- 3^ classificata – MISS SIMPATIA – Valentina Serafin di anni 23, di Venezia,
- 4^ classificata – MISS FASCINO – Jessica Miatello di anni 20, di Castelfranco Veneto (TV),
- 5^ classificata – MISS LEGGEREZZA – Zoe Meini di anni 17, di Santa Giustina in Colle (PD),
- 6^ classificata – MISS BENESSERE – Daniela Malenchi di anni 15, di Padova,
- 7^ classificata – MISS DANCE – Giuliana Trevisan di anni 16, di Orgiano (VI),
- 8^ classificata – MISS ACADEMY – Aurora Artico di anni 17, di San Stino di Livenza (VE),

La vincitrice della prima fascia ha acquisito di diritto l’accesso alla finale nazionale di ottobre a bordo di COSTA Magica, le altre sette fasciate della selezione hanno conquistato l’accesso alla finale del Triveneto.
Il pubblico partecipante alla festa è stato intrattenuto dai balletti della scuola di danza Newcrew Hip Hop Dancer.
Un doveroso ringraziamento di Antonella Marcon a Massimo Grassotto per la preziosa collaborazione nell’organizzare l’evento, al Playaloca per aver ospitato anche quest’anno la selezione triveneta di Miss Stella del Mare, nonché a tutto lo staff che ha collaborato.

Tutta la serata è stata coordinata dalla consulente di immagine Antonella Marcon, partner triveneto del concorso nazionale di Miss Stella del Mare 2018, che vi aspetta alla 6^ selezione presso l’Arena di Cittadella, sabato 23 giugno ore 21,30.














Powered by :

Tenere-a-Mente Festival il calendario completo

17:36:00


Il Festival si svolge nell’anfiteatro del Vittoriale degli Italiani, in un contesto ricchissimo di storia, e nel suo meraviglioso parco, eletto nel 2012 “Parco più bello d’Italia”. Un luogo sospeso tra arte, cultura, natura e bellezza.

Nelle prime sette edizioni abbiamo ospitato i nomi più prestigiosi e interessanti della musica e dello spettacolo internazionale: Lou Reed, Ben Harper, Burt Bacharach, Keith Jarret, James Taylor, Joan Beaz, Damon Albarn, Paolo Conte, The National, David Byrne, Giorgio Albertazzi, Eleonora Abbagnato, David Larible, Patti Smith, Pat Metheny, Filippo Timi, Franco Battiato, Momix, New York City Ballet, Martha Graham Dance Company, Ludovico Einaudi, Stefano Bollani, Paul Weller, Steven Wilson, Arto Lindsay…
Nel 2015 Mario Biondi, artista italiano tra i più amati nel mondo, gira al Vittoriale il video di “Love is a temple”, primo singolo dell’album “Beyond”, disco d’oro in poche settimane. Il suo concerto al Festival del 12 luglio viene ripreso in diretta radio e video su RTL. Nel 2016 è la volta di Enrico Ruggeri, che al Vittoriale ambienta il video de “Il volo su Vienna“, ispirato all’impresa dannunziana.



Con 26.000 spettatori, nel 2017 le presenze sono aumentate del 60% rispetto al 2016, più che raddoppiate rispetto al 2010 e triplicate rispetto al 2009. Abbiamo un indice medio di riempimento del teatro del 100%. L’80% dei biglietti è venduto online e viene acquistato da tutte le regioni d’Italia e da tutto il mondo: dal 2011 a oggi sono stati venduti biglietti in 53 Paesi, tra cui Germania, Austria, Regno Unito, USA, Francia, Belgio, Russia, Svizzera, Estonia, Thailandia, Australia, Argentina, Finlandia…

Salutato da GQ Italia come uno dei 5 Festival più maturi del nostro Paese, insieme a rassegne storiche come Umbria Jazz e il Festival dei Due Mondi di Spoleto, per ciascuna edizione di Tener-a-mente sono oltre 600 i ritagli stampa su testate nazionali di grande diffusione, televisive, radiofoniche, cartacee e online.



Quest'anno il Festival del Vittoriale "Tenere-a-Mente" inizierà con il chitarrista più ammirato al mondo, quello che ha influenzato tutti i musicisti, mister Jeff Beck aprirà il Festival il 23 Giugno. Poi il 27 Giugno ci sarnno i "The Dream Syndicate"  gruppo nato nel 1981 a Los angeles dedito al rock alternativo, per passare al 4 di Luglio con il nuovo talento del pop UK Ben Howard che si esibirà proiprio il giorno dell'Independence Day. 
Il 7 Luglio ci saranno i "Cigarettes After Sex" texani guidati dalla voce androgrina e sofisticata di Greg Gonzales, si sono conquistati un posto di tutto rispetto nell’olimpo del dream pop a livello mondiale, per andare al giorno dopo l'8 Luglio con il legendario chitarrista dei Genesis, Steve Hackett con il suo spettacolo Genesis Revisited. 


L'11 Luglio è il turno di Franz Ferdinand considerati tra i migliori gruppi del panorama indie-rock mondiale, poi il 13 Luglio il cantautore Francesco De Gregori. 
Concerto "Jazzy" di gran classe con "Pat Metheny" il 18 Luglio, quindi torniamo con il cantautorato di qualità italiano e folk "Vinicio Capossela", il suo concerto è sicuramente tra i più teatrali. 


La star indo-americana Norah Jones sarà al Vittoriale il 24 Luglio, dal country al folk, dal rock al soul e jazz – Norah Jones suonerà brani dell’ultimo album “Day Breaks” e pezzi del suo repertorio, poi il 25 Luglio un altro incredibile artista Marcus Miller, considerato tra i milgiori bassisti della scena musicale odierna. 


Anna Calvi si esibirà il 30 Luglio, lo sguardo ipnotico e una bellezza sensuale, ha conquistato le copertine e intere pagine delle migliori riviste francesi, tedesche e Italiane, e per concludere questo incredibile calendario di concerti c'è Yann Tiersen, il 31 Luglio, compositore e strumentista tra i più prolifici e amati della nostra epoca, le sue composizioni in chiave minimalista e sperimentale sono note in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni consulta il loro sito www.anfiteatrodelvittoriale.it


Foto by Cesare Greselin




Grande successo per la V edizione del Festival della Bellezza

22:25:00

Grande successo per la V edizione del Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito.
Il festival culturale di Verona si afferma tra le più prestigiose manifestazioni culturali italiane.

Sold out per oltre 30.000 presenze.
Un unicum nel panorama nazionale con eventi unici e anteprime.
Nel 2019 previsti appuntamenti speciali all'Arena di Verona.



GRANDE CRESCITA DI UN FESTIVAL CHE RAPPRESENTA UN UNICUM NAZIONALE CON EVENTI INEDITI

Con oltre 30.000 presenze, teatri sold out, eventi unici ideati per il festival da grandi intellettuali e artisti, spettacoli e concerti in prima nazionale, il Festival della Bellezza si afferma alla quinta edizione tra i più prestigiosi appuntamenti culturali italiani.

Per 15 giorni, dal 27 maggio al 10 giugno, Verona è stata palcoscenico per riflessioni sui poeti e la bellezza, che hanno appassionato un pubblico proveniente da ogni parte d'Italia e anche dall'estero, con 20 appuntamenti in ambienti di grande storia e suggestione come il Teatro Romano, il Teatro Filarmonico e il rinascimentale Giardino Giusti.

Il Festival si conferma un unicum nel panorama culturale italiano con un format che unisce le riflessioni culturali e il pathos dello spettacolo attraverso filosofi, attori, musicisti, critici d'arte, scrittori.  

"Siamo felici di poter constatare, a due giorni dalla chiusura del festival, il grande successo registrato dall'edizione di quest'anno – ha dichiarato il sindaco Federico Sboarina -. Mai come in questo caso il titolo della manifestazione rappresenta appieno la nostra idea di cultura: in una cornice spettacolare, appuntamenti di grande bellezza e spessore. Questa rassegna, inoltre, si sposa esattamente con la nostra volontà di alzare l'asticella culturale della città, ecco perché siamo orgogliosi di sostenerla e continueremo a farlo".

Il direttore artistico Alcide Marchioro ha sottolineato come l'idea di bellezza del festival ha a che fare con l'armonia, lo stile ma anche con il pathos, la forza espressiva, la capacità di impressionare e di andare oltre, di oltrepassare il tempo, come accade per i classici di cui si parla al Festival.


TEMA DELL'EDIZIONE 2018: GLI ANNI '60 E '70 E I POETI DA DANTE A JANNACCI

Tema dell'edizione 2018 sono state le grandi innovazioni culturali degli anni 60 e 70. Tra i protagonisti icone internazionali di quella stagione come Catherine Deneuve, che ha raccontato i capolavori surrealisti e della Nouvelle Vague che l'hanno vista musa e interprete, e Philip Glass che ha inaugurato il Festival con un concerto con triplo pianoforte di sue celebri composizioni unito a riflessioni sulle sue esperienze artistiche. Tra le innovazioni di quegli anni, il festival ha concentrato l'attenzione sul fenomeno italiano della canzone d'autore, con in scena alcuni dei principali interpreti: Gino Paoli in concerto con una nuova formazione, Ivano Fossati in una riflessione sul teatro-canzone di Giorgio Gaber; altri sono stati ricordati: Fabrizio De André e la sua arte poetica in una lezione-concerto con orchestra di Morgan, Enzo Jannacci con la sua satira surreale da Michele Serra e Paolo Jannacci in un racconto con canzoni, Lucio Dalla e il suo estroso lirismo in un concerto di artisti a lui legati, tra cui Ron, Gaetano Curreri e Ornella Vanoni. Alle riflessioni sui cantautori come nuovi poeti si sono intersecate quelle sui grandi visionari della storia, artefici del nostro pensiero e della nostra sensibilità, con rimandi tra i vari appuntamenti. Philippe Daverio ha indagato le vicende di Vivaldi, Dante e Giotto come capostipiti dell'arte moderna, Massimo Cacciari le relazioni tra Beethoven e la filosofia romantica, Alessandro Piperno ha messo in contrapposizione i fondatori del romanzo Stendhal e Flaubert. Massimo Recalcati ha proposto un'analisi sull'immagine dell'inesprimibile attraverso l'analisi di pittori del novecento, Fabrizio Gifuni ha raccontato la sua esperienza attoriale in classici letterari, Luigi Lo Cascio e Gloria Campaner hanno portato in scena la poetica russa di Esenin e Rachmaninov, Goran Bregovic ha espresso le contaminazioni musicali del novecento in un concerto con un'orchestra di fiati e archi. Sono andate in scena anche due prime teatrali: Vittorio Sgarbi si è confrontato con il genio di Leonardo, Federico Buffa coi bivi esistenziali di grandi personaggi del novecento. Un evento infine è stato dedicato all'ispirazione del Festival: Umberto Galimberti ha svelato la Bellezza come segreta legge della vita. Stefano Bollani nell'evento conclusivo attraverso suono e narrazione ha raccontato protagonisti di jazz, classica e canzone riprendendo i fili delle riflessioni degli altri appuntamenti del festival e del legame tra poesia e ironia.


UN FESTIVAL CHE RIFLETTE UNA CITTÀ: VERONA, CITTÀ DEI POETI E DEI TEATRI, DELL'AMORE E DELLA... BELLEZZA, CON UNA VOCAZIONE PER L'ARTE E LA CULTURA DI QUALITÀ

Il festival è un'esperienza atipica nel panorama culturale italiano: non è un semplice format, ma una manifestazione che riflette una città, Verona, legata a Shakespeare, Dante, Catullo e con alcuni tra i più importanti teatri al mondo. Promosso dal Comune di Verona e organizzato dall'associazione Idem, con la direzione artistica di Alcide Marchioro, il festival dalla prima edizione nel 2014 è cresciuto rapidamente negli anni raddoppiando gli appuntamenti e triplicando il pubblico.

Gli amanti di proposte culturali originali hanno imparato in breve tempo ad appassionarsi a questa manifestazione, in una città con una tradizionale vocazione per la cultura di qualità, meta privilegiata del turismo culturale che dai teatri si dirama tra le vie e le piazze, alla scoperta di un territorio ricco di storia, arte e cultura tramandata in monumenti, chiese, palazzi, musei, teatri. Città che ha nel Festival della Bellezza un appuntamento classico, in cui la cultura si intreccia all'emozione e alla storia.


I PARTNER, LA PRESENZA SUI MEDIA

Il festival conta sulla partnership di prestigiosi enti e aziende nazionali, come Cattolica Assicurazioni, Banco Bpm, Fondazione Cariverona, Agsm e altre 14 aziende come main sponsor, sponsor e sponsor tecnici. Radio ufficiale del festival è Rai Radio 1, media partner sono Touring Club Italiano, Spettakolo.it, L'Arena, Fondazione Corriere della Sera. La programmazione ha avuto la copertura delle principali testate nazionali, con interviste, recensioni, articoli di presentazione e approfondimento, speciali televisivi, servizi ai Tg e trasmissioni in prima serata su reti nazionali.

LA PROSSIMA EDIZIONE: PREVISTI EVENTI SPECIALI IN ARENA

L'associazione Idem è già al lavoro con il Comune di Verona per programmare l'edizione 2019. Tra gli appuntamenti sono previsti eventi speciali di livello internazionale in Arena, in linea con lo spirito e il tema del festival.

I NUMERI DELLA V EDIZIONE

-          15 giorni di programmazione (27 maggio – 10 giugno)

-          20 appuntamenti inediti e connessi tra di loro

-          40 ospiti

-          Oltre 30.000 presenze


Promosso dal Comune di Verona, il Festival della Bellezza è organizzato dall'associazione Idem.
Direttore artistico: Alcide Marchioro
Partner: Cattolica Assicurazioni, Banco Bpm, Fondazione Cariverona, Agsm
Radio ufficiale del festival: Rai Radio 1
Media partner Touring Club Italiano, Spettakolo.it, L'Arena, Fondazione Corriere della Sera

Responsabile Comunicazione per il Festival della Bellezza:
Marilisa Capuano






MISS TRENTI - 4^ Selezione triveneta di Miss Stella del Mare (foto)

20:56:00

MISS TRENTI 

4^ Selezione triveneta di Miss Stella del Mare 09/06/2018

Presso la storica birreria Trenti di Pove del Grappa (VI) sabato 6 giugno scorso si è svolta la 4^ selezione triveneta del concorso nazionale di Miss Stella del Mare: “MISS TRENTI”.

All’apertura dell’evento è intervenuta le testimonial del concorso nazionale di Miss Stella del Mare: Francesca Cornali, finalista nazionale del 2018.

La giuria composta da personaggi del mondo della bellezza, del giornalismo, della moda, dello spettacolo, della televisione, dello sport, della imprenditoria veneta ha decretato le seguenti stelline vincitrici:
1^ classificata – MISS TRENTI – Laura Capilungo di anni 16, di Venezia,
2^ classificata – MISS  BELLEZZA – Erika Marazzato  di anni 16, di Trebaseleghe (PD),
3^ classificata – MISS  SIMPATIA – Jessica Miatello di anni 20, di Castelfranco Veneto (TV),
4^ classificata – MISS MOTOCICLISTA – Giulia Magagnin di anni 18, di Cordenons (PN),
5^ classificata – MISS FASCINO – Camilla Fracasso di anni 20, di Dueville (VI),
6^ classificata – MISS IMMAGINE – Lucrezia Agostini di anni 20, di Piazzola sul Brenta (PD),
7^ classificata – MISS BENESSERE – Zoe Meini di anni 17, di Santa Giustina in Colle (PD),
8^ classificata – MISS ACADEMY – Erica Legnaro di anni 17, di Solesino (PD),
premiazione speciale – MISS WHATT APP – Luara Capilungo più votata con SMS.

La vincitrice della prima fascia ha acquisito di diritto l’accesso alla finale nazionale di ottobre a bordo di COSTA Magica, le altre sette fasciate della selezione hanno conquistato l’accesso alla finale del Triveneto.

Il pubblico partecipante alla festa è stato intrattenuto dai balletti della scuola di danza Newcrew Hip Hop Dancer e dalla perfomance delle stelline concorrenti che hanno sfilato con la maglietta e i caschi dell’azienda The Flat And Bobber & Monogrado srl di Bassano del Grappa.

Un doveroso ringraziamento di Antonella Marcon a Marco Candeago per la preziosa collaborazione nell’organizzare l’evento, alla birreria Trenti per aver ospitato anche quest’anno la selezione triveneta di Miss Stella del Mare, nonché a tutto lo staff che ha collaborato.

La selezione è stata magistralmente presentata da Stefano Ferrari di Radio Company.
Tutto il pomeriggio è stata coordinato dalla consulente di immagine Antonella Marcon, partner triveneto del concorso nazionale di Miss Stella del Mare 2018, che vi aspetta alla 5^ selezione presso la discoteca Playaloca di Castelfranco Veneto, mercoledì prossimo 13 giugno.

Powered by:


Magrissimo sembra malato, la foto di Johnny Depp spaventa

02:23:00

Riconoscibile soltanto dal sorriso in questa foto dove quello che si vede è un Johnny Depp visibilmente dimagrito, pallido, con il volto stanco. 

L'attore è stato immortalato nell'hotel Four Season di San Pietroburgo poco prima di iniziare la performance con la sua band, The Hollywood Vampires. Ma lo scatto postato sul profilo Instagram di una delle sue ammiratrici sta facendo il giro del web mandando i fan di Depp in ansia. 

Per molti il "pirata" non sta bene. Tra i commenti all'immagine tantissima preoccupazione: "Penso sia malato", scrive un utente; "è magrissimo", aggiunge un altro; "irriconoscibile", si legge ancora. 

Dallo staff di Depp intanto nessun commento.

Moltissimi i commenti dei suoi fan!!

https://www.facebook.com/lavoroinnovativo/



Vuoi diventare la nostra Miss Influencer 2018?

16:30:00

MISS INFLUENCER
Vuoi diventare la nostra Miss Influencer 2018?

Partecipare è semplice e gratuito:

Compila il form entro le ore 12.00 del 4 giugno ed inviaci la tua miglior foto a figura intera.

Il giorno successivo troverai la tua foto pubblicata nella pagina fb: https://www.facebook.com/antonellamarconimmagine/
invita tutti a mettere il like alla Tua foto.

Vinceranno le foto con più like!
Le 3 finaliste riceveranno un premio speciale:
La prima classificata:
Accederà direttamente alla finale nazionale 2018 su Costa Crocere che comprende l’accademia di mare e l’accademia itinerante.
La seconda classificata
Sarà protagonista dei nostri social in collaborazione con il nostro staff.
La terza classificata
Sarà protagonista della nostra Accademia itinerante.

Affrettati! 


VERONA JAZZ 2018

16:21:00


VERONA JAZZ 2018



“Il Jazz è l’unica musica in cui la stessa nota 
può essere suonata notte dopo notte,

ma ogni volta in modo diverso”. 
(Ornette Coleman)


Verona Jazz, manifestazione organizzata da International Music and Arts, ed inserita nell’Estate Teatrale Veronese, giunge quest’anno alla rispettabile età di quarantacinque anni di vita.

Si tratta di una rassegna storica, che in questa sua lunga vita è stata capace di attrarre nella magica cornice del Teatro Romano di Verona non solo gli appassionati di questo genere musicale, ma anche tanti neofiti, curiosi, giovani e famiglie, creando sempre atmosfere speciali e coinvolgenti tanto che gli artisti che sono passati da qui hanno tutti un meraviglioso ricordo dei loro concerti veronesi, spesso uniche date italiane dei loro tour.

Questo il calendario dell’edizione 2018 della rassegna:

Paolo Fresu e Chano Dominguez il 20 giugno, 
Peter Cincotti il 21 giugno, 
Gianni Coscia e Gianluigi Trovesi il 22 giugno, 
Massimo Ranieri il 23 giugno e 
Dave Holland Trio il 24 giugno.

Il duo costituito da Paolo Fresu e Chano Dominguez è davvero un’incredibile quintessenza di ciò che oggi la filosofia dell’incontro tout-court può permettere. L’incontro descritto è quello tra due leggende: Fresu, uno dei più grandi trombettisti del panorama jazz internazionale con una vera leggenda, Dominguez, eccezionale pianista spagnolo fra i più accreditati e conosciuti in ambito mondiale che ha influenzato e cambiato la storia del flamenco-jazz.

I due artisti, affrontano i temi musicali con rara leggerezza e sorprendente amabilità, giocando con l’arte musicale e nobilitando il senso dell’incontro, tutto mediterraneo, con i temi storici della passione flamenca “genetica” per Chano, la leggendaria naturalezza e cristallinità per Paolo e il comune territorio del verbo jazzistico.

Nato a New York ma dalle innegabili radici italiane, Peter Cincotti è un artista che ha passato gran parte della sua infanzia andando a scuola di giorno e suonando nei club di notte. Il leggendario produttore Phil Ramone era là una di quelle notti, e questa circostanza ha portato Ramone a produrre l’album di debutto di Cincotti che ha raggiunto la prima posizione nella classifica jazz Billboard, facendo dell’allora diciottenne Cincotti il più giovane a raggiungere questo risultato. Da allora, Peter si è esibito nelle venue più prestigiose del mondo, dalla Carnegie Hall a L’Olympia di Parigi, e ha collaborato con artisti di ogni genere e provenienza, da Andrea Bocelli a David Guetta. Long Way From Home è il titolo del nuovo album di Peter Cincotti, uscito lo scorso ottobre. In questo lavoro il musicista mescola con naturalezza pop, rock, blues e jazz, nel suo stile unico e inconfondibile.

Al Teatro Romano saliranno insieme a lui sul palco Lex Sadler al basso e Joe Nero alle percussioni.

Dopo i grandi successi ECM di In cerca di cibo, Round about Weill e Frére Jaques: Round about Offenbach, il repertorio del duo davvero senza pari formato da Gianluigi Trovesi e Gianni Cosciacresce a dismisura, omaggiando, da una parte, alcuni grandi temi della musica universale che tutti abbiamo amato e dall’altra non dimenticando mai gli splendidi temi raccolti in questi ultimi decenni. In più, collegandosi al lavoro concertistico in solitudine di Coscia dedicato alla grande figura di Umberto Eco, amico fraterno del fisarmonicista alessandrino e collegato a filo doppio con il libro dello scrittore La misteriosa fiamma della regina Loana che è diventato per Coscia La misteriosa fisarmonica della regina Loana, il tutto diventa una splendida e imperdibile occasione speciale che, per raccogliere l’idea in unico concetto, diventa dunque La misteriosa musica della regina Loana, sottotitolo nascosto di un lavoro che vuole proporre l’eccellenza musicale di due fra i più straordinari artisti del nostro tempo, capaci di raccontare (anche a parole, in un totale calembour di ironia e teatralità) storie padane e emozioni uniche.

Massimo Ranieri, dopo lo strepitoso successo ottenuto al Teatro San Carlo di Napoli, alla Fenice di Venezia e al Teatro Petruzzelli di Bari, salirà sul palco con le canzoni del suo nuovo album Malìa, un viaggio attraverso i grandi classici della canzone napoletana rivisitati in chiave jazz, con l’accompagnamento sul palcoscenico di alcuni dei più grandi musicisti italiani; insieme a lui saliranno infatti sul palcoscenico Stefano Di Battista ai sassofoni, Enrico Rava alla tromba e al flicorno, Rita Marcotulli al pianoforte, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria. Malìa, realizzato con la produzione di Mauro Pagani, sorprende per eleganza e originalità: nella loro rielaborazione morbida e spesso intessuta di assoli ammalianti, i brani acquistano nuova eleganza grazie alla voce dell’artista, dando vita a un mix ironico e frizzante tipico dell’espressività partenopea, ma al tempo stesso elegante e pieno di sfumature dal sapore americano. Ne viene fuori un lavoro delicato, gentile e aggraziato, dove la voce di Ranieri disegna emozioni che dal vivo diventano ancora più intense.


Dave Holland (basso), Zakir Hussain (tabla), Chris Potter (sax). Trio formidabile che vanta uno dei più importanti bassisti della storia del jazz, un mitico maestro indiano di tablas riconosciuto a livello internazionale, uno dei sassofonisti più ammirati al mondo.

Dave Holland, uno degli ultimi mostri sacri del jazz, ha da poco superato i cinquant’anni di carriera. Maestro assoluto, bassista di Miles Davis in dischi basilari come In a Silent Way e Bitches Brew, Holland ha suonato con tutti i big ed è senza dubbio una stella del firmamento jazz mondiale. Ritornato fin dai primi anni Settanta alle atmosfere acustiche, ha mostrato grandi doti di leader, conquistando svariate volte il Grammy con il suo Dave Holland Quintet e il titolo di NEA Jazz Master.

Zakir Hussain, figlio dell’intramontabile leggenda della tabla Ustad Allarakha Khan, è oggi ritenuto un fenomeno nel campo delle percussioni. Geniale virtuoso di tabla (tamburo indiano consistente in una cassa di legno o terracotta sulla quale è tesa una pelle che permette di creare svariate sfumature sonore), offre al pubblico spettacoli brillanti ed entusiasmanti che hanno fatto di lui una sorta di tesoro nazionale indiano e gli hanno fatto guadagnare una fama internazionale.

Chris Potter è uno dei più tecnici e potenti sassofonisti in circolazione. Oltre alla sua fama di richiestissimo side man, egli è anche leader di importanti progetti. Down Beat l’ha definito “uno dei più studiati (e copiati) sassofonisti del pianeta”. Potente improvvisatore e il più giovane musicista ad aver vinto il Denmark’s Jazzpar Prize, ha inciso quindici album come leader e partecipato ad oltre cento.

I biglietti per i concerti sono disponibili presso le prevendite abituali, circuito Ticketone e circuito Geticket (Unicredit) e hanno un costo compreso tra i 20.00 ed i 50.00 euro.

Per informazioni IMARTS 059644688 - 0458039156

Tra CITTA’ E SAPORI "MISSVENICEBEACH ottava edizione torna la bellezza a 360° sulle spiagge venete

16:17:00

TRA CITTA’ E SAPORI "MISSVENICEBEACH 2018":
ISCRIZIONI APERTE
ottava edizione torna la bellezza a 360° sulle spiagge venete
con i menu di AnnaMaria Pellegrino e lo spettacolo di EsDance Company.

LE PIU’ NOTE LOCALITA' BALNEARI DEL VENETO UNITE PER CERCARE LA PIU’ BELLA DELLE SPIAGGE VENETE (DAL 6 LUGLIO AL 3 AGSOTO) CHE SARA’ INCORONATA NELLA GRAN SERATA FINALE DEL 9 SETTEMBRE A VENEZIA SUL CANAL GRANDE NEL MAESTOSO PALAZZO VENDRAMIN CALERGI SEDE DEL CASINO’ DI VENEZIA.

"MissVeniceBeach 2018" aperte le iscrizioni sul web www.missvenicebeach.net inizia oggi 1 Giugno la votazione online che finirà il 31 Agosto per aggiudicarsi la fascia più ambita quella di MissGazzettino che permetterà alla fortunata più votata di volare direttamente in finale.
Tutto pronto, un format di successo che regala ogni anno tante emozioni alle partecipanti ma anche al numeroso pubblico che popola le nostre belle località balneari nella stagione estiva.

Ecco il calendario sei appuntamenti da non perdere si parte venerdì 6 luglio con la prima tappa a Jesolo in Piazza Milano selezione che portò fortuna alla bellissima MissVeniceBeach in carica Aurora Arrigoni (trevigiana doc e vincitrice di tappa proprio a Jesolo), segue Caorle il 13 luglio in piazza Matteotti, ritorna a gran richiesta la serata di Bibione in piazza Fontana per il 20 luglio, per l’ultimo weekend del mese ci spostiamo a Sottomarina appuntamento per il 27 luglio in piazzale Italia per finire in gran bellezza a Rosolina Mare venerdì 3 Agosto.

L’affascinante e grintosa conduttrice Elisa Bagordo, volto di noti programmi tv Mediaset e Rai, alle redini della manifestazione, promette anche per questa edizione un tour esclusivo unico nel suo genere che farà divertire ed emozionare il pubblico; il suo punto di forza il made in Italy grazie al coinvolgimento delle aziende e dei prodotti del territorio, con i menù della bellezza si proporrà in ogni località un percorso gastronomico a marchio Qualità Verificata Regione Veneto e IGP.

Tanta carne al fuoco in questa edizione del concorso legato alla Città dei Dogi e dedicato alla bellezza, eleganza e cultura, tutte caratteristiche che sono il vanto di Venezia  e del litorale Veneto ma che, per la vincitrice del concorso, e così per le  altre partecipanti, diventerà una opportunità di immagine e di carriera nei campi della moda, tv, campagne pubblicitarie e tutto quello che fa apparire. Un trampolino di lancio per tante belle ragazze che si sanno proporre al pubblico con disinvoltura e preparazione.

Confermata anche la sfida tra fotografi, che dovranno cogliere lo scatto migliore per aggiudicarsi l’ingaggio del nuovo calendario 2019 con le miss vincitrici. 
Non mancheranno le  fasce speciali di Miss RadioStereoCittà, Miss CafèTV24, MissCittà di Marghera, Miss GidiferroTeam…. Tutte occasioni per mettersi in gioco e arrivare alla Finale programmata per il 9 settembre nella sede del Casinò di Venezia Palazzo Vendramin Calergi sul Canal Grande. Un’esclusiva serata di gala, moda e spettacolo in uno dei posti più ricercati e apprezzati di Venezia.

Le candidate per poter iscriversi dovranno usare il sito www.missvenicebeach.net 

Partner: Mima abbigliamento, Bagghy borse e accessori, Masquenada beachwear,  Casinò di Venezia, Abate Zanetti, RadioStereoCittà, Il Gazzettino, Mediolanum, Pocket, Best Megazine, the Barber Room, Comuni Jesolo, Caorle, San Michele al Tagliamento, Chioggia e Rosolina, Coraya, Mercato ortofrutticolo di Chioggia, Unicarve marchio QV


Manuela Costantini, un’affascinante modella e ballerina di Roma

16:14:00


Oggi Best Magazine ha il piacere di presentare Manuela Costantini, un’affascinante modella e ballerina di Roma, che sta conquistando il mondo del web grazie alla sua semplicità
e professionalità; ha posato per alcuni noti fotografi attirando così l’attenzione della nostra
redazione.


Ciao Manuela presentati ai nostri lettori. Dove sei nata? Quanti anni hai?
Ciao Best Magazine! Sono nata a Roma e ho appena compiuto 24 anni lo scorso 2 Maggio.

Tanta passione richiederà molto impegno. Ci descrivi una giornata tipo?
La mia giornata inizia molto presto tra lavoro e/o università. Una buona colazione mi permette di affrontare al meglio la mattinata. In serata, dopo i vari impegni, mi concedo sempre un’ora minimo di palestra per sfogare la tensione della giornata, che si conclude nell’area spa.

Che persona ti consideri? Pregi e difetti?
Mi considero una persona molto determinata ma al tempo stesso testarda (sono del segno del Toro,
d’altronde). Quando mi prefiggo un obiettivo, lo raggiungo nonostante i sacrifici e l’attenzione che può richiedere. Tra i miei pregi, sono una persona socievole che ama stare in compagnia di persone positive e sincere. Tra i miei difetti, forse un po’ permalosa e lunatica :)

Sogni nel cassetto? Il mio sogno sarebbe girare l’America intera! Ancora non ho avuto possibilità e occasione di andarci.

Che musica ti piace?
Adoro ascoltare ogni genere di musica, la mia cultura musicale è molto ampia, dato anche dal fatto che sono una ballerina prima di tutto e questo sicuramente mi ha portato ad essere open mind sui vari generi.


Quali sono le maggiori esperienze/progetti, lavori ai quali hai partecipato?
Ogni lavoro è un’esperienza che ti fa crescere dalla quale puoi imparare molto.
All’età di 9 anni ricordo l’emozione provata quando ballai per Papa Giovanni Paolo
II ,con la scuola di danza Il Balletto di Roma, dove mi sono diplomata a 19 anni.
Recentemente ballare in Rai è stato altrettanto soddisfacente. Un’altra esperienza  emozionante è stata sfilare scendendo le scale di Piazza di Spagna durante la Roma Vogue Fashion Night. Per me ogni volta che ballo o sfilo è come se fosse la prima, quindi ricordo con piacere tutti i lavori e progetti a cui ho preso parte.

Hai progetti a breve termine?
Primo fra tutti, sicuramente concludere gli studi all’università. Sono al secondo anno di Marketing, comunicazione d’impresa e pubblicità.

Descrivi Manuela in 3 parole.
Positiva, sensibile, testarda.

…saluto a tutti i lettori! A presto.

Grazie a voi best magazine !

Il nuovo album di Gatto Panceri in vetta alle classifiche

15:57:00

Il nuovo album “Pelle d’oca e lividi” autoprodotto per l’etichetta di Roby Facchinetti vola in vetta alle classifiche di iTunes in soli 4 giorni. LC Comunicazione vi invita all’ascolto del singolo che da il nome a questo bellissimo lavoro costato all’artista qualche anno di lavoro minuzioso, che, a quanto pare, ha iniziato a dare da subito i suoi frutti.
Gatto Panceri sarà disponibile ad incontrare i fan, a fare quattro chiacchiere e a firmare direttamente le copie dell’album il 3 giugno alle ore 16, in FIM Fiera della Musica in Piazza Città della Lombardia a Milano, ospite di Long Digital Playing (nuova etichetta discografica di Luca Bonaffini), presso lo stand di PromoDMilano.
Giornalisti e addetti ai lavori sono invitati già dalle ore 14 per eventuali interviste.

IL 19 MAGGIO GRANDE SPETTACOLO DI MODA AL TEATRO PRINCIPE DI PALESTRINA

16:01:00

IL 19 MAGGIO GRANDE SPETTACOLO DI MODA AL TEATRO PRINCIPE DI PALESTRINA 
Stiliste in passerella, musica, danza e il contest The Look Of The Year: questi gli ingredenti dello show organizzato da Sabina Prati e Stefano Raucci; alla stilista Sladana Krstic il premio "Original Fashion"


Applausi a scena aperta al cinema teatro Principe di Palestrina per la seconda tappa regionale del Festival della Moda, associato al contest di bellezza internazionale “The Look Of The Year”. L’appuntamento è andato in scena sabato 19 maggio alle ore 21.00 con l'organizzazione di Sabina Prati e Stefano Raucci. Sabina Prati è una affermata talent scout della moda e responsabile di Look Of The Year per il centro Italia, con alle spalle anche la partecipazione ad Alta Moda Roma, mentre Stefano Raucci, conduttore radiotelevisivo e voce nota di Radio Radio, è anche direttore del Teatro Principe, ed è stato il brillante presentatore dello spettacolo.

Hanno sfilato diverse designer e creatrici di moda: ad aprire è stata Art Alexander’s della moldava Elena Musuc, creatrice di abiti di moda, abiti da sposa e lingerie di classe al debutto assoluto sulle scene italiane. Poi è stata la volta della stilista croata Sladana Krstic, reduce dalle passerelle di Alta Roma, ha portato in scena la collezione "Queen Mood" dai colori e dai toni accesi e vivaci riscuotendo applausi a scena aperta; molto bella e applaudita anche la collezione di abiti da sposa di Daniela Mazza proposta dalle agenzie Unconventional e Kamelia Production, che nel finale ha dato all'evento un'atmosfera di grande trasporto emotivo. In sede di premiazioni, a Daniela Mazza è andato il premio "Moda Creativa" (a ritirarlo sono intervenute Martina Baroni e Michela Sabatello di Unconventional e Francesca Cascasi di Kamelia Production), ad Elena Musuc il premio "Arte e Bellezza"; ad aggiudicarsi il premio "Original Fashion", è stata Sladana Krstic, in passato vincitrice del contest della trasmissione Rai "Detto Fatto", che con la sua collezione di grande pregio, vivacità e colori "Queen Mood" ha portato a casa l'ambito riconoscimento. Il pubblico ha comunque apprezzato molto il valore di tutte e tre le proposte delle stiliste presenti, che hanno impreziosito l'evento.

Da vedere anche i momenti moda dedicati alle preziosità della storica Gioielleria Eredi Cilia di Palestrina e ad Occhiali in Cantiere, realtà dell’ottica presente in tutta la regione Lazio, che hanno strappato applausi a scena aperta.

Vivace e colorato il momento dedicato alla sfilata baby di Sugar Kid’s, con tante e tanti baby model protagonisti. Altra boutique di Palestrina in evidenza la Linea III Uomo/Donna, che ha portato sul palco gli abiti trendy per lui e per lei della moda primavera/estate 2018, vestendo anche tre giovani modelli. Ospiti della serata la RC Dance di Rosanna Colantuono, che ha portato in scena una delle sue migliori ballerine, Camilla Lenzi, per un singolo ispirato a "Caruso", e il giovanissimo e talentuoso cantante di Palestrina Francesco Celletti, reduce dai casting di Italia’s Got Talent: le sue interpretazioni di brani celebri hanno coinvolto tutti i presenti in sala e hanno riscosso ampi consensi. Applaudita anche la performance di breakdance del gruppo diretto da Alessandro Di Mario e Tiziano Febbo. Bellissime le concorrenti che si sono sfidate per il contest Look Of The Year, del quale Sabina Prati è responsabile per tutto il centro Italia. A votarle, una qualificata giuria composta dal direttore del settimanale "Numero Zero" Massimo Sbardella, dal Direttore di Radio Onda Libera Paolo Filippi, dal dottor Giorgio Greci, dalla dottoressa Paola Marianecci, dalla fashion blogger Claudia Giordano, dalla coreografa Rosanna Colantuono, dal presidente della Lazio Calcio Femminile Fabio Gagliardi e dal noto attore del Bagaglino Mario Zamma. A vincere è stata la giovanissima Giulia Capocelli di Zagarolo, già finalista di Miss Italia, davanti a Martina Farkas. Al terzo posto Ginevra Morganti, quarte a pari merito Miriam Gotti ed Elisa Russo. Da evidenziare il lavoro nel backstage di Hilary Battisti e il suo staff (trucco) e delle hair stylist Nicoleta e le figlie Letizia e Lavinia. Numerosi gli sponsor: Beauty and Lux Centro Estetico & Spa, Itop Officine Ortopediche, Sitissimi, Sugar Kid’s, Bar Gelateria Cecconi, Tailorsan e Tailorsan Luxe, Busca Auto, Occhiali in Cantiere, OVP Officina di Valori e Progetti e Gioielleria Eredi Cilia.



credito foto Agostino Siriaci


Ester Campese presente alla mostra “L’arte tra sogno e realtà" all' Area Contesa Arte

16:04:00

Dal 29 maggio Ester Campese, l’artista internazionale che in arte si firma Campey, sarà presente alla mostra “L’arte tra sogno e realtà” in Via Margutta in Roma, la famosa via dei pittori.
L’esposizione si svolgerà nella galleria Area Contesa Arte ed è organizzata dalla nota gallerista Sabina Tamara Fattibene, con l’intento di mettere in risalto l’idea che l’arte possa essere un vissuto interiore dell’artista, ma non solo, anche una modalità di riprodurre un reale soggettivo che spazia tra le più svariate tematiche nel sentire dell’artista. Abbiamo quindi paesaggi, soggetti inclusi nel quotidiano, della natura, del mondo spaziale e spirituale espressi sia con l’arte figurata che astratta.
In tale circostanza Campey, nota come la pittrice delle donne, porta per l’appunto due delle sue creazioni al femminile.
Le opere scelte per questa occasione sono dunque “Sogno” precedentemente esposta anche ad Osaka e che rappresenta un dipinto cui l’artista è particolarmente legata affettivamente, essendo stato realizzato come memento di una sua parente poi deceduta. Una donna vissuta in una città marina dove nel soggetto riprodotto vi è un uomo che la rammenta come in un sogno appunto, da cui la titolazione del dipinto.
L’altro quadro presente in mostra è “Lady 20” che rappresenta una donna raffinata e consapevole della propria femminilità, che si presenta allo spettatore in preziosa vestaglia rosso lampone che l’artista ha reso quasi con una valenza tattile. Lo sguardo è lievemente reclinato come se la donna avesse una sorta di ritrosia nell’esporsi, in una atmosfera ovattata ed intima, quasi vellutata resa dalle pennellate morbide e soffici che esprimono la grande sapienza tecnica di questa artista internazionale.
Entrambe le opere di Ester Campese, scelte per questa esposizione, ben si incastonano nel tema e leitmotiv della mostra che appunto esprime “L’arte tra sogno e realtà” ed è a cavallo di entrambe che Campey ci suggerisce di andare oltre invitandoci a sognare, ma con un piede nella realtà. Ed è proprio tra il confine di sogno e veglia che i grandi uomini e donne della storia hanno avuto le più fini intuizioni, in uno stato quasi sospeso tra terra e cielo.


 
Copyright © BEST MAGAZINE. Designed by